Nurse24.it
MASTER UNIPEGASO ONLINE INFERMIERI

Laurea Magistrale

Umbria, dall'Ipasvi un premio per la miglior Tesi Magistrale

di Redazione

Dal Coordinamento Regionale dei Collegi Ipasvi dell’Umbria una borsa di studio per il lavoro sperimentale maggiormente finalizzato a migliorare la qualità dell'assistenza. C'è tempo fino al 30 agosto per partecipare.

Umbria, concorso sulla Ricerca infermieristica per laureati magistrali

Il primo concorso regionale sulla Ricerca Infermieristica "Maria Pia Amati" in Umbria

Il Coordinamento Regionale dei Collegi Ipasvi dell’Umbria indice la prima edizione del concorso regionale sulla Ricerca Infermieristica “Maria Pia Armati” relativo all’anno accademico 2015/2016 aperto a tutti i laureati Magistrali in Scienze infermieristiche e ostetriche iscritti ai Collegi di Perugia e Terni per la migliore tesi di laurea magistrale di tipo sperimentale, finalizzata a migliorare la qualità dell’assistenza infermieristica.

Il tema del concorso è: “La ricerca infermieristica, uno strumento per migliorare la qualità dell’assistenza”.

Il contenuto dell’elaborato deve orientarsi su uno dei seguenti punti principali:

  • revisione della letteratura che coinvolge in particolare aspetti clinici assistenziali, organizzativi, su tematiche poco note, per arrivare all’elaborazione di istruzioni operative, ed evidenziare interventi di provata efficacia da quelli di dubbia efficacia; fare una sintesi delle evidenze e una valutazione critica della letteratura scientifica esaminata;
  • analisi di esperienze già applicate, ad esempio applicazioni di modelli assistenziali attraverso metodi e strumenti operativi, oppure l’analisi di una specifica situazione assistenziale;
  • ricerca basata su un programma di indagine che esplora fenomeni, problemi assistenziali, organizzativi, valutazione della qualità, finalizzata alla produzione e all’implementazione di conoscenze originali.

L’elaborato di ricerca deve essere rilevante per l’assistenza infermieristica e può estendersi a tutti i settori del Nursing: clinici assistenziali, etici, relazionali, educativi, preventivi, riabilitativi, organizzativi.

I lavori presentati devono essere originali, inediti e devono rispondere allo schema allegato al bando. Per partecipare e inviare la propria tesi di laurea c'è tempo fino al prossimo 30 agosto.

Al lavoro di ricerca che risulterà vincitore del concorso sarà attribuita la somma di 1.500 euro. L’importo dovrà essere utilizzato, entro il termine perentorio di due anni dall’assegnazione, per finanziare attività finalizzate allo sviluppo professionale: partecipazioni a corsi di aggiornamento Ecm, pre-iscrizione a corsi universitari post laurea, abbonamento a riviste scientifiche di Nursing, acquisto di testi scientifici.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)