Nurse24.it
Partecipa al webinar gratuito su Salute.LIVE

cinema e spettacolo

Il Posto, documentario on the road tra i sedili di un autobus

di Redazione

In Italia centinaia di infermieri appena laureati o in cerca di lavoro si devono spostare da Sud a Nord per sostenere i maxi concorsi pubblici. I posti mesi a bando sono pochissimi, molti di loro sono costretti a provare in diverse città e, così, la spesa dei viaggi per sostenere i concorsi diventa proibitiva. Per aiutare i colleghi e abbattere i costi, due infermieri di Salerno hanno avuto un’idea: organizzare dei viaggi notturni in autobus per centinaia di candidati, a prezzi bassissimi. Il Posto è un documentario a bordo di questi autobus, un film che racconterà una vita in viaggio, alla ricerca del posto fisso.

Una vita in viaggio, alla ricerca del posto fisso

I registi Mattia Colombo e Gianluca Matarrese stanno preparando un film documentario che s’intitola Il Posto. Questo film racconterà le difficoltà che gli infermieri (ma non solo loro: la stessa sorte è condivisa, ad esempio, da OSS e ostetriche) incontrano nella ricerca di un impiego nel settore pubblico e la tenacia che queste persone dimostrano nell’affrontare la situazione d’incertezza professionale, il nomadismo nel quale spesso sono costretti a vivere.

Il film documentario è una produzione italo-francese (Altara Films con Bocalupo Films), vincitore del premio alla scrittura Bourse Brouillon d’un Rêve (Francia), Menzione Speciale al Premio Solinas Documentario per il Cinema (Italia) e Vincitore del Thessaloniki Pitching Forum Award e MFI Doc Lab Script 2 Film Workshop Award.

Quali storie stiamo cercando

Se siete infermieri precari del Sud Italia (neolaureati, assunti da cooperative, a contratto determinato in aziende sanitarie o in attesa di una chiamata dall’agenzia interinale) e siete obbligati a trasferirvi al Nord per passare i concorsi pubblici e trovare lavoro, la vostra storia potrebbe far parte del film.

Se vi siete trasferiti all’estero per fruire di un sistema di assunzioni più “umano”, ma pensate di tornare in Italia perché credete sia giusto poter lavorare nel vostro Paese, raccontateci la vostra esperienza.

Vuoi partecipare al film?

Iscriviti al webinar su Salute.LIVE

Commento (0)