Nurse24.it
scrivi una email per avere maggiori informazioni

elezioni politiche

Mangiacavalli, Fnopi: politica affronti problematiche infermieri

di Redazione

Infermieri eterni “candidati” quando si tratta di progettare nuovi modelli di assistenza, di cura e presa in carico. E infermieri-pazienti, nel senso che pazientiamo da anni aspettando risposte concrete. Così la presidente Fnopi, Barbara Mangiacavalli, che in una lettera aperta indirizzata a ciascun candidato alle prossime elezioni politiche lancia un accorato appello: la politica ha l’ultima possibilità per far sì che l’infermiere torni ad essere la professione del futuro per i nostri giovani. Non sprechiamola.

Progettare nuovi modelli di assistenza, di cura e presa in carico

Barbara Mangiacavalli, presidente Fnopi, si è rivolta ai candidati alle prossime elezioni chiedendo che si facciano carico delle problematiche della professione infermieristica.

Noi infermieri avvertiamo la frustrazione di un'intera categoria che, nei fatti, costruisce ogni giorno quei modelli nei percorsi di prevenzione, di assistenza domiciliare, di presa in carico post-operatoria, fino ad arrivare nelle scuole, nucleo primario delle nostre comunità.

Lo facciamo, tra l'altro, con tremila infermieri di famiglia e comunità già sul territorio, in un contesto difficile e non sempre attrezzato per questa innovazione (peraltro ribadita dal PNRR) con numeriche stimate che superano le 25mila unità in tutto il Paese.

Le Regioni che hanno già puntato sull'infermieristica di prossimità hanno registrato un calo del 10% dei ricoveri impropri, riducendo i tempi di attesa per i casi più gravi.

Ascoltate gl’infermieri. È l’ultima chance per cambiare strada

Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi), si rivolge così ai candidati alle elezioni politiche in una lettera pubblicata sul “Fatto Quotidiano” e chiede che si facciano carico delle problematiche della professione (incremento della base contrattuale e riconoscimento economico dell'esclusività delle professioni infermieristiche; riconoscimento delle competenze specialistiche; evoluzione del percorso formativo universitario), perché si possano progettare nuovi modelli di assistenza, di cura e presa in carico di cittadini e pazienti, fuori e dentro gli ospedali per fare in modo che non si arrivi in ospedale quando è troppo tardi, quando non è necessario o quando semplicemente non si trovano altre soluzioni, perché nella Sanità del futuro la nostra casa dovrà diventare il luogo di cura d'elezione.

Commento (0)