Nurse24.it
Scopri i dettagli del corso su hecm.it

testimonianze

Sanremo, dirige l'orchestra l'infermiere di laboratorio

di Sara Di Santo

C’erano una volta un direttore d’orchestra, un parrucchiere, un arrangiatore, un compositore, un pianista ed un infermiere. Solo che sono tutti la stessa persona.

Infermiere per lavoro, direttore d’orchestra per passione

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 14.00, Filippo Martelli fa l’infermiere presso il Laboratorio di Tossicologia Clinica e Antidoping dell’Ausl Toscana. Tolta la divisa, dirige l’Oversea Orchestra, composta da musicisti professionisti che provengono da diverse realtà musicali e con i quali ha suonato e diretto grandi nomi del pop italiano.

Se gli si chiede quali siano i suoi strumenti di lavoro, Filippo ha un elenco lungo e un po’ bizzarro da fare: “forbici, pistola termica, sacchetti, provette e sigilli”. Sì, perché in qualità di infermiere di ambulatorio antidoping svolge analisi a carattere medico legale per i reparti ospedalieri, i servizi di prevenzione delle tossicodipendenze e per i centri alcologici della Regione Toscana, oltre a collaborare con la commissione patenti, i comuni e alcune aziende private.

Pianista, arrangiatore, compositore e direttore d’orchestra, ha all’attivo due direzioni a Sanremo (nel 2005 e nel 2009), un tour mondiale con Laura Pausini, tre tour con Marco Masini, collaborazioni per le colonne sonore dei lungometraggi di Francesco Nuti, un numero imprecisato di direzioni di concerti di musica classica e numerose collaborazioni, eventi e produzioni realizzate con l’Oversea Orchestra di cui è fondatore.

A volte mi sento quasi un parrucchiere – scherza Filippo – perché per effettuare un corretto prelievo del capello devo fare molta attenzione a tagliarli della giusta misura e della giusta quantità.

Il prelievo del campione per le indagini tossicologiche del capello, infatti, è in grado, ad esempio, di dare informazioni sull’uso di cocaina anche a distanza di due o tre mesi, ma dipende molto da soggetto a soggetto e, soprattutto, dalla tipologia d’uso della sostanza, specifica Filippo.

Oltre al prelievo del capello, Filippo si occupa del prelievo di campioni di urine e di sangue destinati ad analisi tossicologiche di secondo livello ed analisi in contraddittorio, che garantiscono risultati di valore probatorio in vari contesti.

Una delle mie responsabilità è quella di garantire l’idoneità della catena di custodia che ha valore medico-legale – spiega Filippo – quindi è mio compito fare in modo che i campioni siano a norma e che i sigilli siano ben integri, firmati e controfirmati.

Filippo - che con la sua orchestra ha collaborato con artisti come Gianni Morandi, Raf, Pooh, Edoardo Bennato, Anna Oxa, Alessandra Amoroso – fa un po’ di tutto: contatto le ditte, i medici competenti che fanno controlli, vado nelle ditte a prelevare i campioni di chi, ad esempio, per lavoro guida muletti o scuolabus.

Con me in ambulatorio ci sono oss, tecnici di laboratorio e chimici. Collaboriamo soprattutto con la commissione patenti e, attraverso indagini random come previsto dalla legge, andiamo a valutare la presenza di sostanze come cannabinoidi, oppiacei e anfetamine. Da noi vengono mandati anche i ragazzi che si apprestano ad affrontare il concorso per la carriera militare.

Appena può, Filippo torna a viaggiare sulle corde, sui tasti e con le voci della sua orchestra, in quell'atmosfera di ricerca sperimentale che tanto caratterizza l'Oversea.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)