Nurse24.it

libera professione infermiere

Indennità di malattia, la documentazione da inviare a Enpapi

di Redazione

Infermieri liberi professionisti e indennità di malattia, da Enpapi tutte le informazioni per presentare la domanda nel modo corretto e nel rispetto delle tempistiche previste.

Indennità di malattia, quali documenti inviare a Enpapi e quando

L'indennità di malattia scatta dal 4° giorno dal verificarsi dell'evento morboso

L’indennità di malattia corrisposta ai collaboratori iscritti alla Gestione Separata Enpapi spetta dal 4° giorno dal verificarsi dell’evento morboso; i primi tre giorni non sono indennizzabili.

Si ricorda che i casi di infortunio sul lavoro e di malattia professionale, non tutelati dall’indennità di malattia erogata da Enpapi, sono indennizzati dall’Inail.

La domanda di indennità di malattia deve essere redatta sull’apposito modulo ed inviata a mezzo posta, ovvero consegnata a mano presso la sede dell’Ente, entro un anno dal giorno successivo alla fine della malattia unitamente alla copia del/i contratto/i di lavoro ed all’autocertificazione riguardante il reddito individuale prodotto nell’anno solare precedente l’evento.

Il certificato medico deve essere invece trasmesso all’Enpapi entro il termine perentorio di 2 giorni dal rilascio. A tal proposito, si precisa che il medico dovrà trasmettere il certificato, con modalità telematica, all’Inps e rilasciarne copia al collaboratore che sarà tenuto all’invio, a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo gestioneseparata@pec.enpapi.it o raccomandata A/R, entro i termini indicati.

Si ricorda che la copia da inoltrare ad ENPAPI è quella rilasciata al lavoratore ed in cui è indicata la diagnosi.

Commento (0)