Nurse24.it

Emergenza-Urgenza

Violenza verbale contro gli operatori, familiare denunciata

di Giacomo Sebastiano Canova

    Successivo

Familiare di un paziente denunciata per minacce ed interruzione di pubblico servizio. Accade nel Pronto soccorso di Baggiovara (Mo,) dove una familiare è stata denunciata dal medico dopo aver protestato riguardo alla visita e al ticket.

Modena, familiare di un paziente contro gli operatori

aggressione ps

Sono numerosi i casi di violenza contro gli operatori del Pronto soccorso

In Pronto soccorso sono numerosi gli episodi di violenza verbale nei confronti degli operatori che vi operano, i quali spesso purtroppo non denunciano l’accaduto. A Baggiovara, sette chilometri a sud di Modena, una familiare è stata denunciata dal medico in servizio, dopo aver offeso il personale e, con le sue proteste, interrotto di fatto il pubblico servizio che l’ospedale deve garantire.

I fatti

Come riportato dalla Gazzetta di Modena, la familiare sin dal momento della visita avrebbe richiesto esami aggiuntivi non necessari a giudizio del personale, che dunque l’ha invitata a uscire dall’ambulatorio.

Dopo gli opportuni accertamenti la posizione della paziente è stata chiusa e, in base alla normativa vigente, è stato erogato un ticket. A questo punto la familiare, evidentemente contrariata, ha manifestato tutto il suo disappunto, protestando vibratamente in sala di attesa nei confronti del personale.

Le minacce e la denuncia

Al termine della sfuriata, la familiare avrebbe pronunciato la seguente frase: E comunque si ricordi bene che so il suo nome. È stato questo fatto a far scattare l’ira del medico, che le ha richiesto i documenti necessari per identificarla (ne ha facoltà in quanto quando in turno è un pubblico ufficiale). Al rifiuto categorico, i sanitari hanno chiamato le forze dell’ordine che, una volta giunte nel nosocomio, hanno provveduto all’identificazione.

Nei confronti della familiare è stata depositata una denuncia per minaccia, rifiuto d’indicazione della propria identità personale e interruzione di pubblico servizio.

Ritorna al sommario del dossier Rianimazione

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)