Nurse24.it

Emergenza-Urgenza

Reggio Calabria, fratture immobilizzate con il cartone

di Redazione

Emergenza Urgenza

    Successivo

Arti fratturati fasciati con il cartone. Succede a Reggio Calabria, al pronto soccorso, dove mancano le clip per immobilizzare gli arti infortunati e medici e infermieri si adattano con quello che c’è.

Foto choc dal pronto soccorso

Il caso è stato sollevato da una paziente che si è ritrovata all’ospedale metropolitano di Reggio Calabria con una frattura scomposta di tibia e perone. I medici del pronto soccorso, per immobilizzare l’arto, prima di portarla in radiologia, l’hanno fasciato con del cartone. Qualcuno ha scattato delle foto e le ha inviate al “Corriere della Calabria”, che le ha pubblicate sul sito sollevando lo scandalo.

Il primario del pronto soccorso, Angelo Ianni, si è difeso dicendo che quel giorno non c’era, ma che comunque il medico che ha visitato la paziente ha deciso di bloccarle l’arto con il cartone per evitare complicazioni ancora più gravi. Insomma, una pura emergenza. Anche se per il sindacato Anaao-Assomed quello che è accaduto assomiglia ad un ospedale da terzo mondo.

Ritorna al sommario del dossier Emergenza Urgenza

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)