Nurse24.it

università

Insegnare infermieristica, come si diventa Tutor o Docente

di Chiara Vannini

L’insegnamento al Corso di Laurea in Infermieristica prevede due percorsi differenti: diventare Tutor didattico, per seguire gli studenti universitari durante tutto il loro percorso formativo, oppure Docente di Infermieristica, responsabile di un determinato insegnamento.

Infermieristica, l'insegnamento universitario tra tutoraggio e docenza

studenti infermieristica durante una lezione

I percorsi per diventare Tutor didattico o Docente al Corso di Laurea in Infermieristica

La Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche, oltre a dare la possibilità di accedere a concorsi per ricoprire ruoli da dirigente infermieristico, permette di potersi candidare all'insegnamento universitario di materie infermieristiche.

In particolare, la Laurea Magistrale dà la possibilità di ricoprire i ruoli di:

  • tutor didattico presso il Corso di Laurea in Infermieristica
  • docente titolare di insegnamenti in materia infermieristica.

Gli insegnamenti infermieristici ai quali si può accedere sono tutti quelli previsti dal CdL, come ad esempio: infermieristica dell'area chirurgica, pediatrica, critica, infermieristica olistica, ecc.

I percorsi per poter ricoprire i due ruoli sono molto diversi e questo è correlato al differente ruolo di responsabilità e all'impegno orario richiesto.

Il tutor didattico è infatti colui che segue gli studenti universitari durante tutto il loro percorso formativo, dalle lezioni, ai laboratori, fino ai tirocini.

Il docente di infermieristica è invece il responsabile di un determinato insegnamento, con un impegno orario variabile, limitato ad un semestre e ad un anno universitario.

Come si diventa Tutor didattico di Infermieristica

Per diventare tutor didattico occorre di norma partecipare ad un bando di concorso emesso dall'azienda sanitaria, che richiede dei requisiti specifici:

  • l'abilitazione alla professione
  • l'iscrizione all'albo
  • l'aver esercitato la professione infermieristica (talvolta viene indicato un periodo minimo di anzianità)
  • la laurea magistrale.

Chi è e cosa fa il Tutor didattico

Il tutor didattico è colui che deve gestire l'intero percorso formativo dello studente, anche attraverso la creazione di percorsi personalizzati.

La legge 341/1990 "Riforma degli ordinamenti didattici universitari" identifica le funzioni del tutor, che sono quelle di:

  • orientare e assistere gli studenti infermieri lungo tutto il corso degli studi
  • renderli partecipi del processo formativo
  • rimuovere gli ostacoli per una proficua frequenza dei corsi
  • collaborare con gli organismi di sostegno di diritto allo studio.

I tutor didattici dei corsi di laurea in Infermieristica sono di norma dipendenti dell'azienda sanitaria; per questo motivo, il bando di selezione è normalmente indetto dall'azienda sanitaria stessa. Il tutor didattico, oltre che seguire gli studenti, può essere titolare di uno o più insegnamenti.

Come si diventa docente di Infermieristica

La laurea magistrale dà la possibilità, invece, a chi comunque vuole continuare a praticare l'attività clinica, di accedere a selezioni per gli insegnamenti delle materie universitarie infermieristiche.

Le università pubblicano annualmente bandi di selezione del personale e i requisiti per accedere ai bandi sono, di norma:

  • essere dipendente dell'azienda che pubblica il bando
  • appartenere al profilo professionale dello specifico corso di laurea
  • il possesso della laurea specialistica/magistrale
  • l'esperienza lavorativa nell'area in cui ci si candida.

Può essere inoltre richiesto di non aver riportato procedimenti disciplinari negli ultimi anni di servizio.

NurseReporter
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)