Nurse24.it

Università

Master Specialistici infermieri

di Redazione

L’Osservatorio nazionale per le professioni sanitarie, in applicazione della Legge 43 del 2006 ha individuato i master universitari specialistici per le 22 professioni sanitarie: una riorganizzazione che interessa un comparto che vede impegnati oltre 650 mila operatori.

Elenco Master Specialistici infermieri

Master Caratteristiche
possono essere comuni sia agli infermieri che agli infermieri pediatrici, seppur con adattamenti rispetto alle diverse fasce di età
Area Cure primarie – sanità pubblica
(Infermiere e Infermiere Pediatrico)
Afferiscono a questa area master finalizzati a sviluppare competenze per lavorare nella comunità con indirizzi diversi:
- salute pubblica (interventi di promozione della salute, interventi preventivi ed educativi, di counselling sugli stili di vita, di attivazione di reti, di monitoraggio epidemiologico);
- cure primarie, domiciliari e territoriali con approccio proattivo rivolto soprattutto a persone con malattie croniche (gestire follow-up secondo percorsi diagnostico terapeutici condivisi con altri professionisti, interventi di educazione terapeutica);
- infermiere di famiglia e comunità, finalizzato a sviluppare competenze per prendere in carico le famiglie e le comunità sia per promuovere il loro benessere che per sostenerle con interventi specifici quando devono affrontare problematiche complesse di malattia, disabilità e cura.
Area intensiva e dell’emergenza Acquisire strategie di assistenza infermieristica specialistica per gestire situazioni di criticità ed instabilità vitale, attuare forme avanzate di monitoraggio per rilevare tempestivamente segni di deterioramento delle condizioni dei pazienti. Acquisire abilità di utilizzo di apparecchiature e tecnologie complesse. Gestire e coordinare interventi di assistenza intensiva, di emergenza e di maxiemergenza, sia in contesti ospedalieri che territoriali. Nei master di quest’area possono essere approfondite competenze specialistiche in settori specifici come ad esempio il coordinamento della donazione e trapianto d’organi.
Area medica
(Infermiere e Infermiere Pediatrico)
Acquisire competenze avanzate per la pianificazione e gestione dei percorsi assistenziali di media ed elevata complessità nelle fasi acute, nelle situazioni di cronicità e nei passaggi tra i diversi contesti di cura. I master di quest’area possono differenziarsi con indirizzi diversi e su precisi focus: a) sulla complessità di alcuni gruppi di pazienti (es. indirizzo neurologico, cardiovascolare, oncologico, nefrologico); b) sulla complessità di alcune abilità (es. PICC, emodialisi, wound care); c) sulla complessità di particolari processi/condizioni (es. transizioni tra servizi, cronicità)
Area chirurgica
(Infermiere e Infermiere Pediatrico
Acquisire competenze per la pianificazione e gestione assistenziale di percorsi perioperatori di interventi con chirurgie avanzate e a elevato impatto assistenziale (es. senologia, ortopedia), di problematiche assistenziali complesse (es. stomatoterapia, incontinenza), di attività endoscopiche e di strumentista nei diversi contesti chirurgici / tecnologici (ad es. robotica).
Area neonatologica e pediatrica Acquisire le competenze specifiche proprie dell’area pediatrica per poter garantire al neonato, bambino, adolescente e alla sua famiglia un’adeguata risposta ai peculiari bisogni di salute che caratterizzano questa fascia di età. Aumentare le competenze nella pianificazione, gestione e valutazione dei percorsi assistenziali in condizioni di alta intensità di cura o di cronicità e/o di fragilità, dalla sua presa in carico, alla dimissione, al follow-up, in continuità con l’assistenza territoriale e con una forte e motivata partnership con la famiglia.
Area della salute mentale e dipendenze Acquisire competenze avanzate per la pianificazione e gestione di percorsi assistenziali e multidisciplinari del paziente in condizioni di disagio psichico, disturbo mentale e dipendenze patologiche. Adottare metodologie del case manager per integrare diversi interventi garantendone unitarietà e personalizzazione e trasversalità nei servizi territoriali sanitari e socio sanitari. Promuovere interventi educativi per rimuovere stigma e pregiudizi e attivare forme di solidarietà e supporto al disagio psichico.
Area Sorveglianza Epidemiologica e Controllo delle Infezioni Correlate all'Assistenza Sanitaria (Infermiere e Infermiere Pediatrico) Competenze per attivare interventi di Sorveglianza Epidemiologica e Controllo delle Infezioni Correlate all'Assistenza Sanitaria in contesti ospedalieri per acuti, strutture residenziali di lungodegenza e domiciliari. Pianificare, gestire e valutare interventi di prevenzione, controllo e sorveglianza del rischio infettivo in integrazione con team multi-professionali. Garantire attività di supervisione, consulenza, formazione per trasferire le evidenze di ricerca alla pratica assistenziale e migliorare la qualità e la sicurezza degli interventi.
Case management infermieristico (infermiere e infermiere Pediatrico) Sviluppare competenze per una presa in carico integrata, appropriata e sostenibile, di pazienti complessi, affetti da multi-morbidità e ad elevato rischio di frammentazione delle cure e di accessi e ricoveri inappropriati. Coordinare e gestire interventi di assistenza integrata con altri professionisti, utilizzando modalità e strumenti tipici del case management.

Infermiere Pediatrico

Master Caratteristiche
Transition of Care in area pediatrica Sviluppare competenze per la presa in carico dei bambini/ragazzi nei passaggi tra i diversi contesti al fine di promuovere azioni volte a garantire il coordinamento e la continuità delle cure ricevute dal paziente trasferito al proprio domicilio o durante il trasferimento ad altri livelli di cura. In particolare, garantire una dimissione sicura verso il domicilio attraverso training intensivi per i genitori durante il ricovero e con visite domiciliari, per esempio a bambini/ragazzi con severe malattie croniche, dipendenti da device e tecnologie mediche (es. bambini sottoposti ad interventi di chirurgia ricostruttiva o con esiti post-traumatici) e che richiedono un’osservazione e un monitoraggio intensivi.
Area dell’emergenza intensiva neonatale Sviluppare competenze nella pianificazione, gestione e valutazione del percorso clinico del neonato in condizione di criticità vitale dando risposte appropriate in situazioni di emergenza urgenza in ambito ospedaliero e territoriale. Sviluppare le competenze per proporre interventi basi sulle evidenze di ricerca, valutare l’impatto degli interventi, guidare il cambiamento e supportare l’innovazione nelle cure intensive neonatali.
Area dell’emergenza intensiva pediatrica Sviluppare competenze nella pianificazione, gestione e valutazione del percorso clinico del bambino/adolescente in condizione di criticità vitale dando risposte appropriate in situazioni di emergenza urgenza in ambito ospedaliero e territoriale. Sviluppare le competenze per proporre e applicare l’evidence based practice nella area clinica, valutare l’impatto degli interventi, guidare il cambiamento e supportare l’innovazione nelle cure intensive pediatriche.
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)