Nurse24.it

salute mentale

Disturbo d’ansia da separazione

di Giacomo Sebastiano Canova

Per disturbo d’ansia da separazione si intende un’eccessiva paura o ansia riguardante la separazione da casa o dalle figure più importanti e si tratta di un disturbo tipico dell’età infantile. I bambini con questo disturbo diventano estremamente agitati e preoccupati ogni volta che si separano dalla loro figura primaria di riferimento, sia essa un genitore, un parente o una baby sitter. Questo disturbo si manifesta spesso in seguito ad un evento stressante quale la morte di un genitore, di un animale domestico, dopo la malattia di un familiare, un episodio di ospedalizzazione, un cambio di scuola, di residenza o a seguito di una separazione/divorzio.

Sintomi del disturbo d’ansia da separazione

La sintomatologia del disturbo d’ansia da separazione si suddivide in due macro-categorie: sintomi fisici e sintomi cognitivi.

Sintomi fisici Sintomi cognitivi
- Addominalgia aspecifica
- Vertigini
- Tachicardia
- Respiro corto
- Sudorazione.
La manifestazione del disturbo tende inoltre a variare con l’età: tra gli adolescenti, difatti, sono più comuni sintomi come
cefalea, palpitazioni, sensazioni di mancanza d’aria e attacchi di panico
I bambini potrebbero non essere in grado di identificare specifici pensieri e paure,
limitandosi semplicemente a dire di non voler svolgere un’attività o di non voler andare a scuola

Come si cura il disturbo d’ansia da separazione

Il trattamento d’elezione per il disturbo d’ansia da separazione è la terapia cognitivo-comportamentale, durante la quale la terapia il supporto e la collaborazione attiva dei genitori sono elementi fondamentali in grado di influire sui risultati.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)