Nurse24.it

Ricerca

Sisism e Cespi sul ruolo dell'infermiere di salute mentale

di Silvia Ancona

Quello della salute mentale è un ambito molto complesso in cui l'agire dell'infermiere si concretizza principalmente nella relazione terapeutica con il paziente. Il professionista di salute mentale ha, di fatto, un alto livello di discrezionalità sia nella scelta degli approcci metodologici dell'assistenza che nella scelta degli interventi da attuare, per questo motivo risulta esserci una forte disomogeneità degli approcci infermieristici. Tale condizione ha spinto Sisism (Società Italiana Scienze Infermieristiche in Salute Mentale) e Cespi (Centro Studi Professioni Sanitarie) a collaborare per realizzare un progetto di ricerca mirato ad approfondire i tratti distintivi dell'infermiere di salute mentale.

Salute mentale e autonomia infermieristica: un progetto Sisism/Cespi

La società scientifica Sisism e il centro studi Cespi hanno ideato congiuntamente un progetto di ricerca di salute mentale allo scopo di raccogliere le evidenze che legittimano l'esercizio dell'autonomia infermieristica descrivendo in modo più dettagliato il ruolo dell'infermiere di salute mentale.

Inizialmente è stato individuato il Gruppo Progetto che ha definito i contenuti, le caratteristiche e i punti chiave dei Focus Group. Successivamente sono stati individuati i partecipanti ai Focus Group selezionati dalle regioni maggiormente rappresentative: Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Lombardia, Sicilia, Sardegna, Abruzzo, Alto Adige, Liguria, Veneto.

Tutto il materiale prodotto e raccolto nei Focus Group è stato trascritto, analizzato e verificato. L'analisi delle trascrizioni è stata condotta in modo indipendente da tre ricercatori diversi così da garantire una maggiore affidabilità dell'intero percorso.

Tutto il materiale emerso dai partecipanti dei Focus Group ha portato alla realizzazione di un questionario divenuto lo strumento di ricerca. Gli item del questionario derivano, pertanto, da una serie di problematiche assistenziali presentate e descritte da alcuni infermieri che hanno partecipato ai Focus Group.

Infermiera
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)