Nurse24.it

Studenti

In arrivo una sede per gli studenti di Ascoli Piceno

di Leila Ben Salah

Dovranno stringere i denti ancora per quest’anno accademico gli studenti di Infermieristica di Ascoli Piceno. Ma dal prossimo anno potranno contare su una nuova sede. È quanto hanno promesso loro le autorità ieri durante un incontro con i ragazzi.

Le promesse delle autorità per affrontare l'anno

Incontro tra le autorità e gli studenti di Ascoli Piceno

L'incontro tra le autorità e gli studenti di Infermieristica di Ascoli Piceno

Abbiamo ottenuto la promessa - dicono gli studenti in una nota - che, nonostante quest’anno accademico si debba per cause di forza maggiore svolgere le attività didattiche in sedi di fortuna, queste ultime riceveranno delle migliorie atte a lenire il più possibile il disagio creatosi. La nuova sede sarà pronta per il nuovo anno accademico e verosimilmente dovrebbe tornare a essere quella di via degli Iris a Monticelli, danneggiata dal sisma del 24 agosto, la quale subirà dei migliorie e degli ampliamenti tali da renderla una dislocazione degna di una struttura universitaria.

I ragazzi erano sul piede di guerra perché con il sisma di agosto la loro sede universitaria era stata dichiarata inagibile. E da quel momento erano costretti a fare lezione nell’auditorium dell’ospedale, senza i più elementari servizi e spesso al freddo e al gelo. Di qui lo sciopero e poi la richiesta di una decisione per il futuro dell’università, messo a rischio dalle condizioni attuali. Oltre che dell’esonero o di una riduzione delle tasse universitarie. Su questo non abbiamo ricevuto ancora il pieno assenso dal rettore Longhi, il quale tuttavia ha promesso di esporre la suddetta questione al vaglio del consiglio di amministrazione, rendono noto gli studenti.

Inoltre, da Giulietta Capocasa direttore generale dell’Asur Area Vasta 5, i ragazzi hanno ricevuto la disponibilità nel poter usufruire di spazi per effettuare i laboratori all’interno del presidio ospedaliero Mazzoni, fin quando non avranno una sede definitiva, in modo tale da non mettere a repentaglio gli obiettivi formativi.

All’incontro con gli studenti hanno partecipato oltre al rettore Sauro Longhi e alla dottoressa Capocasa, la vicepresidente della Regione Marche Anna Casini, il presidente del corso di laurea Roberto Di Primio, Massimiliano Brugni assessore all’educazione del Comune di Ascoli Piceno, il presidente del consiglio studenti Gulliver Leonardo Archini, la rappresentante degli studenti della facoltà di medicina Isabella Mari e il rappresentante degli studenti della sede di Ascoli Piceno Paolo Gandolfo.

Giornalista
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)