Nurse24.it

Attualità Infermieri

A mensa gratis, licenziati tre infermieri

di Redazione

Mangiavano gratis alla mensa dell’ospedale. Tre infermieri licenziati.

La frode ai danni del Buccheri La Ferla di Palermo

mensa dell'ospedale

Gli infermieri hanno mangiato a sbafo nella mensa dell'ospedale per tre anni

C’è da dirlo: non sono tutti così. Ma chi sgarra va denunciato e rischia di perdere il lavoro. Come è successo a tre infermieri di Palermo, che per più di tre anni hanno mangiato, gratis, a pranzo e a cena all’ospedale dove lavoravano. Come facevano? I furbetti avevano escogitato una vera e propria truffa dei tesserini. Infatti, strisciavano vecchi tesserini magnetici disattivati, ma che la macchinetta ancora riconosceva. In pratica, il pasto costa due euro che vengono detratti automaticamente dalla busta paga dei lavoratori. Invece, quei due euro non venivano pagati da nessuno, perché al vecchio tesserino non era associata alcuna busta paga.

La truffa è andata avanti per almeno tre anni finché l’azienda ospedaliera non se n’è accorta e ha licenziato gli infermieri per giusta causa. Prima di arrivare al licenziamento abbiamo fatto mille controlli -spiega il Buccheri La Ferla -, ma le responsabilità erano evidenti e inequivocabili. Non solo i nostri sistemi sono riusciti a certificare solo gli ultimi tre anni di frode, ma è probabile che gli anni siano molti di più. Complessivamente l’ospedale stima che la frode sia di oltre 10mila euro. I tre infermieri erano impiegati uno in pronto soccorso, il secondo nel reparto di chirurgia e il terzo a medicina.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)