Nurse24.it

Attualità Infermieri

Dà fuoco all'ex moglie, infermiera. Arrestato 42enne

di Redazione

Le aveva dato fuoco dopo averle cosparso addosso del liquido infiammabile, mentre lei era in auto. È stato arrestato nella serata di mercoledì 13 marzo l'ex marito di Maria Antonietta Rositani, infermiera, che ora lotta per la vita per episodi così bestiali che non dovrebbero mai accadere. La solidarietà dall'Ordine delle professioni infermieristiche di Reggio Calabria.

Infermiera data alle fiamme dall'ex marito a Reggio Calabria

La caccia all'uomo si è chiusa nei pressi di una pizzeria di Reggio Calabria con l'arresto di C.R., 42enne originario della provincia di Napoli evaso dai domiciliari, che aveva tentato di uccidere l'ex moglie, infermiera, dandole fuoco due giorni fa.

Mentre la donna era in auto, l'ha cosparsa di liquido infiammabile e poi ha appiccato le fiamme, rimediando lui stesso un'ustione ad un braccio.

La donna, Maria Antonietta Rositani, iscritta all'Ordine delle professioni infermieristiche di Reggio Calabria, ha riportato gravi ustioni in diverse parti del corpo ed è stata trasferita al centro grandi ustionati di Brindisi.

Dall’istituzione ordinistica - scrive in una nota il presidente Opi Reggio Calabria, Pasquale Zito - va tutta la possibile solidarietà alla sfortunatissima protagonista dell’ennesima vicenda di violenza cieca – giunta al punto da far bruciare viva la vittima predestinata da parte del suo implacabile carnefice ed ex compagno di vita – , d’anacronistica prevaricazione di genere, di cinismo senza pietà. E questo anche nell’accorato auspicio che malgrado le gravissime e diffuse ustioni riportate, Maria Antonietta possa salvarsi.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)