Nurse24.it

Eventi

Nursing Now Italy, investire sugli infermieri è necessario

di Daniela Berardinelli

Assistenza infermieristica adesso. La campagna mondiale Nursing Now è stata ufficialmente avviata in Italia con un doppio appuntamento: 3 maggio (Roma) e 6 maggio (Milano). Il futuro degli infermieri può essere efficacemente riassunto in due parole: sviluppo professionale. Lo skill mix di cui lo sviluppo professionale si deve avvalere prevede l’interazione di: formazione, ricerca e leadership. Questi sono gli obiettivi della campagna Nursing Now.

Icn, Nursing Now: infermieri imprescindibili in Italia e nel mondo

Lo sviluppo professionale degli infermieri è stato ribadito chiaramente quantomai urgente, in una società che sta cambiando, si sta evolvendo, dove i global health challenges - tra cui l’invecchiamento della popolazione, i cambiamenti climatici, i fenomeni migratori - fanno emergere la necessità di porre la figura dell’infermiere al centro di questo sistema, sia a livello ospedaliero che territoriale.

I bisogni di assistenza stanno aumentando ed in questo campo minato entra in gioco il rilancio di una figura sulla quale si sta già lavorando da anni, ma che ancora deve spiccare il volo: l’infermiere di famiglia.

Non può esserci sviluppo professionale e crescita senza miglioramento della formazione ed implementazione della ricerca. Gli infermieri vanno stimolati e supportati nella ricerca, per migliorare la qualità del caring ed è fondamentale investire sugli infermieri per il futuro della professione, ma soprattutto per quello della popolazione.

Le rappresentanze politiche che hanno partecipato all’evento del 6 maggio 2019 presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Milano (dopo quello di Palazzo Madama a Roma del 3 maggio) hanno dichiarato che ad oggi è necessario riconoscere un ruolo “dovuto” agli infermieri, non in termini di “rivendicazione”, ma di garanzia di appropriatezza delle cure.

Per raggiungere questa meta è necessario che si coltivi anche un’integrazione maggiore tra le diverse professioni, soprattutto fra quella medica e infermieristica, anche nella ricerca, poiché condividiamo lo stesso obiettivo: l’assistenza ai pazienti.

L’obiettivo principale di Nursing Now è quello di rilanciare a livello internazionale gli infermieri ed il loro gran potenziale misconosciuto e di farlo ora (now)!

Gli infermieri occupano, infatti, un ruolo strategico, imprescindibile per la sopravvivenza, la difesa e la tutela della nostra assistenza sanitaria universalistica.

Le responsabilità che la professione infermieristica deve assumere sono molteplici: organizzative, formative, di ricerca, tutte finalizzate al raggiungimento degli outcome di assistenza e di cura.

Paola Di Giulio, Vice Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, ha dichiarato che: Assistere non è solo tecnica, ma capacità di sviluppare e far crescere ambienti dove il cittadino possa sentirsi adeguatamente preso in carico e in cura.

La componente universitaria ha sottolineato l’importanza fondamentale dello sviluppo della ricerca infermieristica, poiché solo questa può consentire un’adeguata progettualità in campo assistenziale e di conseguenza anche accademico.

Tutte le Università hanno il dovere morale di sensibilizzare i propri studenti alla necessità di fare ricerca, poiché una buona ricerca corrisponde ad una buona formazione e quest’ultima ad una buona assistenza. Gli infermieri ricoprono ancora troppe poche posizioni accademiche e lo strumento della ricerca deve veicolare i professionisti del futuro anche in questa direzione.

Per CNAI è arrivato il momento di cambiare, di passare dal pensiero all’azione, da attuare con un incremento delle risorse umane sia nell’ambito accademico che ospedaliero-territoriale e anche pecuniario.

Il riconoscimento di Nursing Now è arrivato anche dal Presidente della Repubblica, che ha premiato con una medaglia questo progetto innovativo.

NurseReporter
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)