Nurse24.it

Concorso Infermieri

Estar, quiz fotografati. Il caso in assemblea regionale

di Redazione

Prove scritte e pratiche per il concorso pubblico per infermiere tutte variamente e disinvoltamente fotografate via smartphone malgrado ci fosse espresso divieto di utilizzo di ogni dispositivo elettronico. È quanto segnala, in una nota, il capogruppo in Regione Toscana di Forza Italia, Maurizio Marchetti, che sul concorso di Estar per reclutare due infermieri alle Scotte di Siena, svoltosi ad Arezzo il 7 e 8 novembre scorsi, rivela di aver raccolto ampia documentazione fotografica delle prove di esame.

Marchetti (FI): Ho foto prove d'esame, candidati hanno barato

Una delle fotografie dei quiz del concorso infermieri Estar (foto ArezzoNotizie)

Ancora caos intorno al concorso infermieri che, bandito dall'AOU Senese come azienda capofila, dovrebbe soddisfare l'esigenza di personale dell'intera regione Toscana.

Dopo le segnalazioni di presunte irregolarità durante le prove preselettive e le polemiche per le domande dubbie che hanno messo in allarme anche il Coordinamento degli Ordini delle Professioni infermieristiche (Opi) della Toscana, arriva l'allarme del consigliere regionale Maurizio Marchetti (Forza Italia), con una interrogazione a risposta scritta alla giunta regionale.

Prove scritte e pratiche per il concorso pubblico per infermiere tutte variamente e disinvoltamente fotografate via smartphone malgrado ci fosse espresso divieto di utilizzo di ogni dispositivo elettronico.

È quanto segnala, in una nota, il capogruppo in Regione Toscana di Forza Italia, Maurizio Marchetti, che sul concorso di Estar per reclutare due infermieri alle Scotte di Siena, svoltosi ad Arezzo il 7 e 8 novembre scorsi, rivela di aver raccolto ampia documentazione fotografica delle prove di esame.

I candidati erano circa 7.800. Marchetti porta il caso in assemblea regionale e interpella la Giunta. Le regole del gioco concorsuale - va all'attacco l'esponente azzurro - sono state violate, è evidente, ma risalire ai singoli candidati responsabili è impossibile. Che si fa? La Regione si pronunci, anche in autotutela perché ne va della sua immagine e della credibilità e trasparenza di tutti i suoi concorsi, se le regole si possono violare senza argini.

Marchetti ricorda che fotografare le prove coi telefonini è espressamente vietato. Le foto sono tante e tali - riflette - da rendere evidente che sono state scattate in momenti e ambienti diversi, da persone diverse. E nel tempo della prova, poiché prima e dopo i fogli erano sotto sigillo. I responsabili non sono stati visti, evidentemente, ma già solo quelli che ho io sono più dei 2 che verranno assunti.

All'interrogazione il capogruppo di Fi allega 11 foto. Il suo sospetto è che l'uso degli smartphone sia stato funzionale anche ad altro: Nei telefoni potrebbero aver avuto appunti, o aver utilizzato quelle immagini per trasmetterle all'esterno e farsi aiutare. Insomma hanno barato, c'è poco da fare. Loro ormai - conclude - non sono più escludibili dal concorso, ma mi chiedo se una selezione pubblica con tali profili di irregolarità possa essere valida.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)