Nurse24.it

farmaci

Parti per le vacanze? Ecco i farmaci che servono

di Alberto Ravaioli

Non è certo facile avere le idee chiare su cosa portare in vacanza circa i prodotti per la salute.  I consigli che vengono dati sono molteplici, tutti giusti per carità, ma molto spesso contrastano con le esigenze tipiche delle partenze: la dimensione e il peso del bagaglio che spesso riempiamo di cose molto spesso inutili.

Adulti e bambini, i farmaci da mettere in valigia 

Ho cercato allora di riordinare le idee e di fare un elenco di alcuni provvedimenti terapeutici, pochi, di cui dovremmo essere dotati.

Sia ben chiaro: per le piccole patologie o per situazioni clinicamente più impegnative il mio consiglio è sempre quello di rivolgersi a struttura sanitaria adeguata.

Non porterei altro, né Kit di pronto soccorso (salvo possibilmente alcuni cerottini per i bimbi) perchè è facile trovarli in loco, né disinfettanti per la gola, né altre diavolerie.

Non porterei bimbi piccoli e di media età in località in cui vi sia il rischio di malaria o di altre importanti malattie infettive contraibili con puntura di insetti o per scarsa igiene dei Paesi in cui ci si dovrebbe recare.

I pazienti immunodepressi o in terapia per tumore si comportino alla stessa maniera di cui sopra, no Paesi a rischio.

Gli adulti che si recano in paesi esteri in cui sono obbligatorie le vaccinazioni le eseguano con scrupolo, salvo controindicazioni. Per il viaggio in aereo con spostamento di fuso orario c'è chi consiglia la Melatonina. Può andare bene, ma se non funziona, 10-15 gocce di benzodiazepina per farsi una buona dormita sono una valida alternativa.

E non dimenticate se vi recate all'estero la Assicurazione Sanitaria.

Editorialista
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)