Nurse24.it
Iscriviti al corso LIS Pediatrico a Firenze

farmaci

FANS, farmaci antinfiammatori non steroidei

di Chiara Vannini

Con l’acronimo FANS si intendono i farmaci antinfiammatori non steroidei. Sono definiti “non steroidei” perché vengono distinti dalla prima storica famiglia di antinfiammatori utilizzata, ovvero quella dei derivati del cortisolo (steroidi, cortisonici e derivati). Le funzioni fondamentali dei FANS sono antinfiammatorie, analgesiche e antipiretiche. Alcuni hanno anche proprietà antiaggreganti (come l’Aspirina®).

Farmaci contro febbre, dolore e infiammazione: i FANS

I farmaci per trattare il dolore sono numerosi; alcuni sono maggiormente indicati nel paziente oncologico, altri nel paziente con dolore cronico. Altri ancora possono essere utilizzati per trattare un occasionale dolore acuto.

Tuttavia, indipendentemente dall’indicazione terapeutica, quasi tutti i farmaci analgesici rientrano nella famiglia dei FANS.

Con l’acronimo FANS si intendono i farmaci antinfiammatori non steroidei. Sono definiti “non steroidei” perché vengono distinti dalla prima storica famiglia di antinfiammatori utilizzata, ovvero quella dei derivati del cortisolo (steroidi, cortisonici e derivati).

Gran parte dei FANS sono anche accomunati dagli stessi effetti collaterali, fra cui i più gravi sono:

  • la tossicità renale
  • la tossicità gastrointestinale

I FANS sono disponibili in commercio sotto diverse formulazioni, che vanno dalle compresse, alle pomate, alle soluzioni iniettabili per via endovenosa o per via intramuscolare, ai cerotti medicati.

Come agiscono i FANS

I FANS agiscono andando ad inibire le prostaglandine, degli enzimi che sono responsabili dell’infiammazione e che rinforzano il segnale del dolore.

Le prostaglandine che causano le infiammazioni sono COX1 (cicloossigenasi 1) e COX2 (cicloossigenasi 2).

Alcuni FANS sono in grado di inibirli entrambi andando quindi ad agire su entrambi, mentre altri agiscono solo su uno dei due.

In linea generale i FANS vengono metabolizzati, e quindi degradati, dal fegato ed escreti dai reni.

Effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori non steroidei

I FANS si accomunano per una serie di effetti collaterali che li caratterizzano, e che fanno sì che alcuni siano indicati per alcune tipologie di persone mentre altri no. In generale, quasi tutti i FANS sono accomunati dalla gastrolesività e sono quindi controindicati nelle persone che sono affette da ulcere gastriche e duodenali.

Inoltre, avendo caratteristiche antiaggreganti, sono sconsigliati nelle persone che hanno patologie coagulative e/o assumono anticoagulanti (es. Coumadin®), poiché possono andare ad interagire con il farmaco stesso, alterando i tempi di coagulazione.


- farmaci

Aulin® - Nimesulide

La molecola è la nimesulide e fa parte della famiglia degli arilsulfonammidi. È presente in commercio in compresse, in forma granulata e in supposte. Ha una potente azione...

- farmaci

Voltaren - diclofenac

La molecola in oggetto è il diclofenac e fa parte della famiglia degli acidi etero–aril- acetici. Il diclofenac è disponibile in diversi dosaggi e forme farmaceutiche,...

- farmaci

Nurofen o Moment - ibuprofene

Nurofen e Moment, la cui molecola è l’ibuprofene, appartengono alla famiglia dei FANS - farmaci antinfiammatori non steroidei, in particolare gli acidi arilpropionici....

- farmaci

Tachipirina - paracetamolo

La molecola della Tachipirina è il paracetamolo. È un farmaco ad azione analgesica e antipiretica, ma non antinfiammatoria. La Tachipirina® si trova in commercio anche...

- farmaci

Aspirina - acido acetilsalicilico

La molecola dell’Aspirina® è acido acetilsalicilico e fa parte della famiglia dei FANS dei salicitati. Aspirina ® è il farmaco analgesico, antipiretico e...

NurseReporter

Commento (0)