Nurse24.it

elezioni Ipasvi

Parma, Cambiamento offresi: Un passo avanti per cambiare

di Redazione

Infermieri provenienti da realtà lavorative diverse e con la forte volontà di impegnarsi in un programma riconducibile ad essere un concreto punto di riferimento sull’intero territorio di Parma e favorire il cambiamento di un Collegio che negli ultimi mesi ha vissuto troppi venti di burrasca.

Ipasvi PR: Se hai voglia di cambiare, fai un passo avanti insieme a noi

un passo avanti per cambiare, lista Ipasvi PR

Elezioni iPasvi Parma, ecco la lista Un passo avanti per cambiare

La scelta di costituire un gruppo eterogeneo è stata dettata dalla volontà di rappresentare i diversi contesti di lavoro in cui operano gli infermieri allo scopo di dar voce a tutti senza escludere nessuno.

Cambiare per questi infermieri di Parma significa acquisire consapevolezza del proprio ruolo e dei propri ambiti di autonomia, condividere la stessa identità professionale basata su valori e principi comuni, essere parte attiva del Sistema Sanitario Nazionale proponendosi come professionisti preparati e competenti.

I 5 punti del programma

  1. Servizi digitali e trasparenza
  2. Piano di formazione gratuita per gli iscritti
  3. Sportello consulenza e punti di ascolto
  4. Promozione immagine
  5. Riconoscimento competenze avanzate

Ecco perché Un passo avanti per cambiare

Per gli infermieri di questa lista è fondamentale che il collegio sia alla portata di tutti in modo da diventare un sostegno formativo e informativo per tutti gli iscritti. Con i punti di ascolto itineranti il collegio verrà portato in ogni realtà lavorativa per dare ascolto e supporto ai professionisti sul territorio.

È intenzione di questa lista dare maggiore visibilità alla professione migliorando da una parte la comunicazione con i cittadini, anche tramite un campagna pubblicitaria che rilanci l'immagine della professione infermieristica, e dall'altra favorendo la collaborazione con le istituzioni allo scopo di una maggiore integrazione con il territorio.

Scopri i master in convenzione

Commento (0)