Nurse24.it
Iscriviti ai webinar di B. Braun

Legge di Bilancio

Spunta l'indennità di specificità infermieristica

di Redazione

Arriva il testo in bozza della Legge di Bilancio 2021 contiene misure da 38 miliardi di euro. Spuntano i fondi per aumentare gli stipendi di medici e infermieri della sanità pubblica: nella bozza della manovra si prevedono in tutto 835 milioni l'anno per aumentare del 27% l'indennità di esclusiva della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria (500 milioni) e per riconoscere una specifica indennità infermieristica (335 milioni).

Indennità di specificità infermieristica dal 1 gennaio 2021

Il testo della Legge di Bilancio 2021 esce allo scoperto, dopo settimane d’attesa. Una prima bozza in pdf della Manovra è stata pubblicata nelle ultime ore, e al suo interno vi sono importanti novità fiscali e sul lavoro.

È il capitolo fiscale ad aprire la Legge di Bilancio 2021. Nel testo in bozza datato 13 novembre 2020, composto da 243 articoli, suddivisi in 21 capitoli, viene istituito nel quinto capito all’art.66 le Disposizioni in materia di indennità di esclusività della dirigenza medica.

Commenti (1)

GD61

Avatar de l'utilisateur

7 commenti

Prometto, prometto ma poi mantengo?

#1

In una bozza di legge finanziaria si promettono risorse per una" indennità di specificità infermieristica" . Bene si direbbe finalmente viene un riconoscimento alla specificità infermieristica .
Peccato che una indennità esistesse già dal lontano 1990 [ DPR 384 del
28/11/90 (art. 49 c.1 e 2)] “... agli operatori professionali di 1° categoria,
collaboratori – infermieri professionali, vigilatrici d’infanzia, ostetriche, assistenti sanitari – compete una indennità annua lorda, fissa e ricorrente di L. 2.400.000 (pari ad euro 1.240).
Tale indennità è maggiorata nel modo seguente:
a) al 20° anno di effettivo servizio di l. 1.200.000 (pari ad euro 620);
b) al 25° anno di effettivo servizio di ulteriori L.1.200.000;
c) al 30° anno di effettivo servizio di ulteriori L. 1.200.000
MA SUCCESSIVAMENTE…………..
L’art. 40 del CCNL 1998/2001 determina la riconversione delle risorse economiche
destinate al finanziamento dell’indennità infermieristica individuale, per incrementare il fondo dell’art. 39 per il finanziamento dei passaggi economici orizzontali (passaggi di fascia).
Si è passati da una indennità individuale corrisposta al raggiungimento
degli anni di servizio a prescindere dai vari fondi, ad un fondo comune per il passaggio di fascia. Grazie quindi alle risorse dell'indennità infermieristica
TUTTI hanno potuto prendere una fascia.
Per concludere: da una parte promesse ( bozze di leggi finanziarie, commissioni paritetiche, ) da un'altra certezze come abolizione indennità infermieristica per finanziare calderoni , indennità condizioni di lavoro ferme da decenni, negazione riposo giornaliero 11 ore , decurtazione ferie per colleghi neoassunti e avanti che c'è posto.
Quante promesse non mantenute in questi decenni agli infermieri.
PS . Ma le altre professioni sanitarie non alzeranno la mano chiedendo.... e ...ops le risorse originariamente per gli infermieri saranno per tutti ?
Fidarsi è bene non fidarsi è esperienza