Nurse24.it

Dibattito Infermieri

Rsu e Ordine incompatibili? Per i sindacati no

di Leila Ben Salah

Incompatibilità tra Rsu e membro di un ordine professionale? Per i sindacati non c’è. A dirlo sono Marianna Ferruzzi, segretaria nazionale Cisl Fp, e Antonio De Palma, presidente Nursing Up.

Incompatibilità, le reazioni dei sindacati

Antonio De Palma, presidente di Nursing Up, dice che si è creata un po’ di confusione. La legge è chiara – spiega De Palma – e dice che gli ordini non svolgono ruoli di rappresentanza sindacale, il problema sta nel capire quali siano i soggetti presi in considerazione. Gli ordini intesi come entità di diritto? O parliamo del singolo rappresentante Rsu?.

Attenzione – aggiunge De Palma - la legge parla di ruolo dell’ordine, non parla del singolo componente negli organismi dell’ordine o del singolo Rsu. Per come la vediamo noi una persona che è componente del consiglio direttivo dell’ordine non è l’ordine. Il ruolo dell’ordine non è il ruolo svolto dalla singola persona, ma dai suoi organi, come il direttivo che decide in maniera collegiale. Il fatto che una persona faccia Rsu non comporta automaticamente che si possa dire che l’ordine al quale quella persona partecipa sta facendo rappresentanza sindacale.

Anche per Marianna Ferruzzi, segretaria nazionale Cisl Fp, l’incompatibilità non esiste. Poi sta al singolo basarsi sul proprio codice etico e deontologico e muoversi di conseguenza.

Le parole di Marianna Ferruzzi segretaria nazionale Cisl Fp:

Giornalista
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)