Nurse24.it

presidio

Anaeroide o elettronico, conoscere lo sfigmomanometro

di Arianna Caputo

Lo sfigmomanometro è un dispositivo medico che viene utilizzato per rilevare la pressione arteriosa. Esistono più modelli di sfigmomanometro: tra i più utilizzati risultano lo sfigmomanometro aneroide e lo sfigmomanometro elettronico. Ormai in disuso lo sfigmomanometro di Riva Rocci, per via della tossicità del mercurio.

Com’è fatto uno sfigmomanometro e come rileva la pressione arteriosa

Lo sfigmomanometro è un dispositivo biomedicale impiegato per la misurazione della pressione arteriosa: la diastolica (minima) e la sistolica (massima). I valori risultanti sono espressi in millimetri di mercurio (mmHg). Sebbene esistano molti modelli di sfigmomanometro (o sfigmometro o sfigmoscopio), alcuni frutto dell’evoluzione nel tempo, i più utilizzati sono quello aneroide e quello elettronico (acquistabili anche su Amazon). Lo sfigmomanometro a mercurio (di Riva Rocci), utilizzatissimo in passato e la cui immagine sembra aver dettato la storia degli sfigmomanometri, è ora inutilizzato a causa della nocività del mercurio.

Infermiere
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)