Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Studenti Infermieri

Imparare simulando: la fiera delle tecniche infermieristiche

di Daniela Berardinelli

Un momento dedicato all’apprendimento delle tecniche infermieristiche, che mima l’esperienza dei laboratori specifici disciplinari e li arricchisce. Il Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università degli Studi di Torino, sede di Orbassano, progetta e sviluppa “la fiera delle tecniche”: un percorso di apprendimento centrato sulle tecniche infermieristiche e la loro esecuzione.

Simulazione infermieristica, il progetto UniTo sede Orbassano

La fiera è stata accolta con entusiasmo, chiedendo la ripetizione di tale evento, che verrà replicato con l’aggiunta di ulteriori tecniche e processi da simulare.

Gli studenti si sono potuti mettere alla prova su 14 tecniche, ciascuna allestita in un’aula o laboratorio dedicato. A coordinare ogni singola postazione era presente un istruttore appartenente al corpo dei docenti, di collaboratori alla didattica o dei tutor clinici delle sedi di tirocinio.

L’evento, organizzato dai tutor professionali del Corso di Laurea, aveva l’obiettivo di permettere agli studenti di sperimentarsi nell’apprendimento delle diverse tecniche.

L’interazione con gli istruttori ha favorito lo studio della tecnica e lo scambio relazionale e formativo. Hanno partecipato alla fiera, su base volontaria, 138 studenti, afferenti a tutti e tre gli anni di corso.

La rotazione sulle diverse postazioni è stata libera e hanno riscosso un maggior interesse quelle che trattavano l’EGA, il SNG, il casco CPAP, la stecca e la doccia gessata.

L’organizzazione ha previsto l’elaborazione di vari QR code per il tracciamento delle diverse postazioni e una mappa per muoversi nelle varie tappe formative all’interno dei locali del corso di laurea.

Gli studenti hanno potuto esercitarsi nelle postazioni che desideravano e l’apprendimento si è svolto in un clima non giudicante, facilitando la partecipazione degli studenti. La paura di sbagliare, secondo i discenti, è stata accantonata poiché la loro performance non era oggetto di valutazione, come accade, invece, nei contesti di tirocinio.

Il punto di vista degli studenti

Al termine di questa esperienza è stato chiesto agli studenti di compilare un breve questionario di gradimento, dal quale è emerso che i discenti avevano apprezzato la varietà delle tecniche proposte e la possibilità di sperimentarsi anche su alcune non affrontate durante le lezioni o i tirocini curriculari.

Il ripetere alcune manovre, a distanza dalle lezioni inerenti alla tecnica specifica, è stato riferito come di grande aiuto, anche in previsione dello studio propedeutico agli esami. L’evento formativo è stato riconosciuto come un’occasione di interazione tra studenti giovani e senior, un’opportunità di conoscere i vari istruttori che, essendo dei clinici, operano abitualmente nei contesti di tirocinio.

La fiera è stata accolta con entusiasmo, chiedendo la ripetizione di tale evento, che verrà replicato con l’aggiunta di ulteriori tecniche e processi da simulare, quali: l’aspirazione endotracheale, l’utilizzo delle pompe infusionali e il calcolo dei dosaggi farmacologici.

NurseReporter

Commento (0)