Nurse24.it

COVID-19

Supporto vitale nel neonato

di Giacomo Sebastiano Canova

Uno studio condotto su una serie di casi ha suggerito che il rischio di trasmissione verticale di COVID-19 alla nascita è improbabile e che esiste un basso rischio di infezione alla nascita per i bambini nati da una madre positiva. La positività materna al COVID-19 può aumentare il rischio di parto prematuro e sembra che ci sia una tendenza per un maggior numero di parto tramite taglio cesareo effettuati per una sopravvenuta compromissione fetale. Le preoccupazioni per la salute materna possono anche spingere a prendere una decisione in questo senso. Le necessarie precauzioni ostetriche contro l'esposizione virale possono aumentare il tempo impiegato per il parto cesareo nei bambini compromessi. Tuttavia, i bambini non sembrano significativamente più compromessi alla nascita in presenza di una madre affetta da COVID-19.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)