Nurse24.it
Iscriviti al corso LIS Pediatrico a Firenze

sindacato

Basta coi turni massacranti in Tin, il Nursind denuncia

di Redazione

Turni massacranti e infermieri esausti. Al Policlinico di Messina la situazione è diventata insostenibile, tanto che il Nursind ha sporto denuncia.

Turni massacranti, il Nursind denuncia

terapia intensiva neonatale

Uno stato democratico, come sancisce la nostra Costituzione, dovrebbe garantire a tutti i cittadini l'effettivo diritto alla salute. Ma molto spesso accade che a rimetterci in fatto di salute siano anche gli operatori sanitari costretti a turni massacranti, in conseguenza agli organici depauperati e del personale che invecchia. Lo dice il Nursind di Messina che lamenta una situazione esplosiva in particolare nel reparto di terapia intensiva neonatale e pediatrica dell'azienda ospedaliera universitaria G. Martino.

La situazione è insostenibile, tra doppi turni, reperibilità, mancati riposi, ferie negate e ricoveri in sovrannumero dice il sindacato. Tanto che il referente aziendale Nursind Massimo Latella ha deciso di passare all’azione legale. Gli infermieri non si lamentano per i carichi di lavoro considerati oltremodo eccessivi – dice -, ma per l'elevato rischio clinico a cui vanno incontro i piccoli pazienti. Si deve necessariamente porre un freno a questa situazione, abbiamo inoltrato denuncia anche all'ispettorato del lavoro e alla Procura della Repubblica, affinché indaghi su questa situazione che è diventata alquanto disastrosa sotto qualsiasi punto di vista, non solo in Tin, ma anche in tante altre realtà del Policlinico: dal pronto soccorso, alle medicine e alle chirurgie, dove si lavora sotto organico, demansionati e tra l'altro con il rischio di essere denunciati.

Il Nursind ha anche organizzato una manifestazione davanti al pronto soccorso per il prossimo 21 marzo.

Commento (0)