Nurse24.it

Concorso Infermieri

Cardarelli, Tar dà ragione ai ricorrenti: quiz errati

di Redazione

Alcune domande del quiz del concorso per 20 infermieri al Cardarelli erano errate e hanno falsato il risultato dell'intera selezione. La conferma arriva dal Tar Campania che ha dato ragione ai candidati che, assistiti dagli avvocati Francesco Leone, Simona Fell, Ciro Catalano ed Elena Violano, avevano presentato ricorso e che, ora, potranno riprendere da dove avevano interrotto, ovvero con le prove orali.

Concorso infermieri Cardarelli, pronta class action presunte irregolarità

Si tratta di una prima vittoria che conferma che il concorso al Cardarelli non si sarebbe svolto in maniera del tutto regolare - commentano i legali - a partire proprio dalle domande del test. Abbiamo fatto analizzare i quesiti da un team di esperti e il responso ci è apparso subito chiaro: con quelle domande era praticamente impossibile operare una selezione meritocratica. Siamo lieti che anche i giudici amministrativi abbiano confermato le nostre perplessità e ridato ai nostri ricorrenti la possibilità di confrontarsi con gli altri candidati.

Pronta anche una class action per le presunte irregolarità nello stesso concorso. In questi giorni il nostro studio - spiegano Leone e Fell - ha ricevuto centinaia di segnalazioni in merito alla selezione pubblica per l'assunzione di 20 infermieri nell'azienda ospedaliera Cardarelli, segnalazioni che inficerebbero la regolarità della selezione.

Stiamo pertanto ragionando sui motivi di illegittimità da inserire in un eventuale ricorso che punterà all'ammissione dei ricorrenti alle prove successive del concorso. Il tutto - aggiungono - avrà anche delle ripercussioni sul versante penale. Insieme all'avvocato penalista Gennaro Demetrio Paipais stiamo già denunciando quanto accaduto nelle sedi opportune.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)