Nurse24.it

professioni sanitarie

Infermieri abusivi? Sono 5.500 ed è il lavoro più a rischio

di Redazione

La professione più a rischio abusivismo? Quella dell’infermiere. Sono stimati in 5.500, infatti, i finti infermieri in Italia. A fornire i dati è l’Ipasvi nazionale, anche se è difficile avere dei numeri esatti.

Finti infermieri, sono oltre 5.500

infermieri ospedali

Infermiere, secondo le stime è il lavoro più a rischio abusivismo

La Federazione nazionale ha stimato i dati in base a un’indagine dei Nas del 2011-2012, secondo cui su 2.783 segnalazioni per abusivismo, quelle degli infermieri sono state 1.023. Ben oltre quelle dei medici (725) e quelle degli odontoiatri (679).

Siccome, in Italia si stima che ci siano in circolazione attualmente circa 30mila falsi professionisti, di cui 15mila nella sanità, l’Ipasvi ha provato a fare una stima della situazione attuale. Ebbene: oggi come oggi in Italia ci sono almeno 5.500 infermieri abusivi.

E gli abusivi non si trovano solo nel settore privato dove è più facile per un falso professionista infilarsi. La cronaca degli ultimi giorni, infatti, ha portato alla luce fenomeni di abusivismo pure negli ospedali pubblici. Basti guardare al caso della falsa infermiera di Pescara che ha tanto indignato il web.

”È un fatto gravissimo per la professione, per la qualità dell’assistenza e soprattutto per i pazienti” commenta la presidente dell’Ipasvi Barbara Mangiacavalli all’Adnkronos Salute.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)