Nurse24.it

COVID-19

Scudo penale per medici e infermieri, il parere dei legali

di Muzio Stornelli

    Successivo

A distanza di un anno dalle proposte di “limitazione della responsabilità professionale” a favore delle strutture sanitarie e sociosanitarie, pubbliche e private, in questi giorni, complice l’accelerata che si vuole imprimere alle vaccinazioni giornaliere, tentando di preservare l’integrità penale e civile degli operatori coinvolti nelle attività vaccinali, sta prendendo forma una nuova proposta (partita dalla FNOMCeO) tesa a tutelare i sopra indicati professionisti: scudo penale. L’iniziativa ha l’obiettivo dichiarato di limitare la responsabilità penale in caso di dolo o colpa grave nei confronti dei pazienti, durante le attività di prevenzione primaria legate al Covid-19. Gli addetti ai lavori, quasi all’unanimità hanno espresso parere favorevole ed anche dal mondo legale arriva pieno sostegno.

scopri tutti i cambi compensativi

L’auspicio è che questa volta qualcosa si faccia, visto che l’emendamento che limita la responsabilità del sanitario non è andato mai oltre il disegno di legge. Se davvero si vogliono raggiungere le 500mila vaccinazioni al giorno è indispensabile creare una filiera performante e sicura, non solo per i pazienti, ma anche per i somministratori.

Ritorna al sommario del dossier Infermiere Forense

NurseReporter

Commento (0)