Nurse24.it

Infermiera

Selfie coi pazienti, l'Ipasvi convoca Daniela Poggiali

di Redazione

È stata assolta dall’accusa di omicidio di una paziente, ma adesso Daniela Poggiali, l’infermiera di Lugo, dovrà vedersela con l’Ipasvi di Ravenna. Il collegio, infatti, la convocherà a breve per verificare la sussistenza di fatti suscettibili di valutazione in sede disciplinare.

L’Ipasvi convoca l’infermiera di Lugo

daniela poggiali

Daniela Poggiali in un selfie con una paziente deceduta

In pratica, il collegio riprenderà la procedura di valutazione su eventuali procedimenti disciplinari a carico di Daniela Poggiali, procedura che si era interrotta nel 2014 in seguito all’arresto dell’infermiera.

Al di là dell'assoluzione in sede penale – spiega l’Ipasvi Ravenna in una nota - dai procedimenti civili che l'hanno vista protagonista in quanto infermiera sono emersi possibili profili di interesse disciplinare. È necessario attendere le motivazioni della sentenza per potersi meglio esprimere sulla vicenda – continua la presidente del consiglio direttivo del Collegio Ipasvi di Ravenna, Milena Spadola – ed è necessario attendere la conclusione dei procedimenti penali a carico della signora Poggiali per poter verificare la possibilità stessa dell’azione disciplinare. Ma nel corso di procedimenti civili che hanno avuto come protagonista la Poggiali sono, invece, emersi possibili profili di interesse disciplinare. Il collegio Ipasvi di Ravenna provvederà a verificare la sussistenza di fatti suscettibili di valutazione in sede disciplinare, provvedendo, in tempi celeri, alla convocazione della diretta interessata.

Nel mirino dell’Ipasvi ci sono finiti in modo particolare i selfie di Poggiali insieme ai pazienti morti. Proprio per quelle foto l’infermiera era stata convocata per un’audizione nel 2014. Ma l’audizione non ebbe mai luogo perché la 45enne fu arrestata. Ora si ricominicia proprio da lì.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)