Nurse24.it

cardiologia

Tachicardia: aumento della frequenza cardiaca

di Chiara Vannini

Con il termine tachicardia si intende un aumento della frequenza cardiaca. Convenzionalmente, la frequenza cardiaca è ritenuta ottimale quando oscilla tra 60 e 100 b/min (battiti al minuto). Al di sotto dei 60 b/min si parla di bradicardia, mentre al di sopra dei 100 b/min si parla appunto di tachicardia. La tachicardia può essere fisiologica, quindi legata a condizioni psicofisiche normali, oppure patologica, legata quindi a condizioni patologiche. Mentre la tachicardia che insorge in condizioni fisiologiche per lo più si risolve autonomamente e in tempi relativamente brevi, la tachicardia insorta secondariamente ad una patologia, necessita di un intervento per risolvere il problema.

NurseReporter
scopri i vantaggi della convenzione

Commento (0)