Nurse24.it

Emergenza-Urgenza

Benessere operatori di emergenza, un silent event a Bergamo

di Redazione

    Successivo

Rinsaldare la conoscenza e la collaborazione tra le varie figure del soccorso in emergenza e fornire pratiche ed efficaci indicazioni di benessere ad infermieri, medici, autisti, soccorritori e operatori di centrale di Areu Lombardia. Questi gli obiettivi del silent event sul benessere in emergenza organizzato dall'Istituto Europeo di Psicotraumatologia e Stress Management (IEP) di Milano, che lo scorso 13 ottobre a Bergamo ha visto la partecipazione di 230 operatori del soccorso.

Bergamo, un silent event per il benessere degli operatori dell'emergenza

Il carico emotivo e lo stress lavoro-correlato a cui sono sottoposti i professionisti della salute durante il loro lavoro, in particolar modo se operanti nell’emergenza extraospedaliera, sono fortemente impattanti ed è fondamentale che ciascuno di loro prenda consapevolezza di non essere solo e di poter trovare modalità adattive e suggerimenti per le strategie di coping.

Gli operatori del soccorso che prestano la loro opera negli scenari di emergenza possono subire gli effetti negativi dello stress conseguente alla frequente e ripetuta esposizione ad eventi psicologicamente impegnativi, eventi che in alcuni casi possono produrre disturbi da stress post-traumatico o psicopatologie, acute o croniche.

Sulla scia di questo, il servizio benessere in emergenza di AREU Lombardia - guidato dall'Istituto Europeo di Psicotraumatologia e Stress Management di Milano - ha organizzato un "silent event" per prendersi cura di chi si prende cura nei contesti di emergenza-urgenza.

Così, lo scorso 13 ottobre a Bergamo 230 operatori del soccorso hanno indossato magliette uguali e cuffie collegate in bluethoot al microfono di un personal trainer che li incitava ad attività fiische a suon di musica in una lunga camminata per la città.

Obiettivi dell'evento - ha spiegato alla stampa locale Eddy Spezzati, la psicologa referente del servizio per le province di Brescia e Bergamo - erano rinsaldare la conoscenza e la collaborazione tra le varie figure del soccorso in emergenza e fornire pratiche ed efficaci indicazioni di benessere ad infermieri, medici, autisti, soccorritori e operatori di centrale di Areu Lombardia.

La letteratura scientifica sottolinea che ci sono effetti psicolesivi conseguenti ad eventi critici che possono riguardare i professionisti di aiuto. Per questo il servizio Benessere in emergenza di AREU Lombardia offre a tutto il personale coinvolto nel soccorso, momenti di supporto emotivo fornito da psicologi o da colleghi appositamente formati (peer supporters).

Ritorna al sommario del dossier Rianimazione

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)