Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Patologia

Il diverticolo di Meckel

di Monica Vaccaretti

Il diverticolo di Meckel – che prende il nome dall'anatomista tedesco che nel 1809 ne dimostrò il carattere embiologico e patologico – è una comune anomalia congenita del tratto gastrointestinale presente nel 2% dei neonati. Si tratta di un residuo, di lunghezza e posizione variabili, del dotto onfalomesenterico, il dotto che collega normalmente l'intestino embrionale al sacco vitellino e che si restringe progressivamente sino a scomparire tra la 5° e la 18° settimana di gestazione. È causato dalla mancata regressione di una parte dell'intestino durante lo sviluppo della vita fetale: la parte prossimale del dotto non regredisce e si forma un diverticolo solitario - una estroflessione sacciforme a fondo cieco che sporge attraverso una struttura tubolare - sul bordo dell'ileo antimesenterico che si estende nel cordone ombelicale dell'embrione.

Infermiere
Articoli correlati

Commento (0)