Nurse24.it

Emergenza-Urgenza

Bertolino al Pronto soccorso: Sono i pazienti i maleducati

di Redazione

Il problema dell’Italia? Non è nella classe politica e nemmeno nelle strutture di assistenza. Quanto nell’educazione dei cittadini. Parola di Enrico Bertolino, che, dopo aver passato due ore in un Pronto soccorso tra maleducati di ogni genere, si sfoga su Facebook.

Bertolino in Pronto soccorso e lo sfogo sul web

Ieri ho passato almeno due ore in un Pronto soccorso - si sfoga il comico su Facebook -, fortunatamente nulla di grave. Mentre ero in attesa al reparto pediatrico ho potuto constatare che il paese non ha un problema nella classe politica, o almeno non solo e non è prioritario, e nemmeno nelle strutture di assistenza (fatte le dovute eccezioni). Penso sinceramente, dopo l'esperienza di ieri, che uno dei problemi maggiori sia l'educazione nostra, dei Cittadini.

L’esperienza in Pronto soccorso poi viene descritta nel dettaglio, mostrando come spesso gli infermieri si trovano di fronte a pazienti impazienti che creano panico, scompiglio e che spesso sfociano pure in aggressioni al personale. In due ore ho potuto vedere due liti di genitori che volevano una visita specialistica subito, al pronto soccorso ricordo - continua Bertolino - e che hanno chiamato la polizia per denunciare i medici di guardia. Ho sentito dei commenti su una famiglia con bambini (madre con il velo in testa del tipo: Ecco passano davanti come al solito, è una vergogna. Mentre la famiglia aveva preso il numero all'accettazione come gli altri ed era semplicemente in attesa in un’altra sala. E ancora: commenti di ogni genere sulla maleducazione dei medici, solo perché, accertata la relativa consistenza del malessere della creatura, suggerivano di contattare il proprio pediatra per ulteriori accertamenti. Ora - conclude l’attore - non voglio contestare né creare consenso su questa esperienza, ma a tutti questi signori suggerirei un viaggio nella sanità pubblica di altri paesi: il Brasile ad esempio e tra poco anche gli Stati Uniti, dove se non hai uno straccio di assicurazione puoi stare lì a protestare, inveire o spesso a morire senza che nessuno ti dica Beh.

Ogni servizio è migliorabile - conclude Bertolino -, ma prima di criticarne lo stato forse è meglio informarsi e lo dico anche a me stesso, perché fino a ieri ne avevo il dubbio, che è diventata certezza. E comunque W l'Educazione Civica.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commenti (1)

Jones

Avatar de l'utilisateur

1 commenti

Il sonno della coscienza

#1

Bertolino racconta verita' che sono il pane quotidiano per chi lavora nel settore. Il problema nasce molto lontano nel tempo : ad un certo punto della storia ( io credo che il problema sia esploso con gli anni '60), la societa' ha abdicato : ha rinunciato al ruolo educativo. I genitori , le scuole , le istituzioni, hanno tutti smesso di insegnare l'educazione fino ai giorni nostri , nei quali risulta ormai impossibile educare perche' nessuno accetta piu' nessuna osservazione su nulla, e la societa' continua a fregarsene , nella migliore delle ipotesi, se non a giustificare maleducazione e incivilta' ( e qui ci si potrebbe agganciare ad un altro gigantesco problema di attualita' ma otterrei solo di essere considerato male, percio' soprassiedo !)