Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Patologia

Piodermite

di Ilaria Campagna

La piodermite è un’infezione della pelle causata da batteri piogeni come stafilococchi e streptococchi. La trasmissione avviene per contatto diretto da persona a persona, o indiretto, attraverso l'utilizzo promiscuo di biancheria e altri oggetti personali. Il punto d'ingresso di questi batteri sono le aree della pelle più esposte a tagli, ferite e punture di insetti come il viso, le braccia e le gambe. In genere la piodermite - che in base alla localizzazione può dar luogo a diverse forme di infezione - si manifesta con vescicole che poi si trasformano in pustole e una volta rotte, diventano croste. La diagnosi di piodermite si pone grazie alla valutazione clinica e agli esami colturali, utili per isolare il microrganismo responsabile dell’infezione. Il trattamento si basa per lo più sull’utilizzo di antibiotici topici e una adeguata igiene personale. Se diagnosi e trattamento sono tempestivi la prognosi è buona.

Piodermite, che cos’è

La piodermite è un’infezione della pelle causata da batteri gram positivi definiti piogeni (che causano cioè la formazione di pus), come stafilococchi e streptococchi. A seconda del livello di pelle coinvolto (epidermide, derma o ipoderma), la piodermite può essere divisa in:

  • Piodermite superficiale: l’infezione è limitata alla porzione più superficiale dell'epidermide, cioè lo strato corneo. Al massimo si estende ai follicoli piliferi
  • Piodermite profonda: l’infezione si diffonde al derma e all’ipoderma, in genere in seguito a ferite, traumi o immunodepressione

Piodermite, cause e fattori di rischio

La piodermite è causata da batteri come gli streptococchi e gli stafilococchi, da soli o in associazione tra loro. La trasmissione avviene per contatto diretto da persona a persona, o indiretto, attraverso l'utilizzo promiscuo di biancheria e altri oggetti personali.

Il punto d'ingresso di questi batteri sono le aree della pelle più esposte a tagli, ferite e punture di insetti come il viso, le braccia e le gambe.

Gli agenti infettivi colonizzano la superficie cutanea e in determinate condizioni, ad esempio

  • immunodepressione
  • terapie farmacologiche
  • condizioni ambientali caldo-umide
  • malattie
  • carenze alimentari
  • igiene personale inadeguata

rendono meno efficaci i meccanismi di difesa della pelle e causano l'infezione. In genere vengono infettate zone già colpite da altri tipi di infiammazione o traumi cutanei di vario tipo.

La piodermite colpisce prevalentemente i bambini tra i due e i cinque anni di età.

Piodermite, come si manifesta

A seconda della sede e del grado di coinvolgimento della pelle, la piodermite determina sintomi e alterazioni diverse.

In genere, la piodermite si manifesta con vescicole che poi si trasformano in pustole e una volta rotte, diventano croste. La zona di cute coinvolta può manifestare anche

  • eritema
  • disepitelizzazione
  • desquamazione
  • bruciore

Un altro sintomo tipico con cui si manifesta la piodermite è il prurito. Nello specifico, in base alla localizzazione dell’infezione si possono distinguere diverse forme di piodermite:

FORME DI PIODERMITE:
Impetigine Piodermite superficiale che può manifestarsi in forma bollosa o non bollosa. Le sedi più colpite sono il volto e gli arti
Erisipela Piodermite profonda che colpisce prevalentemente il volto e gli arti inferiori e può essere favorita dalla presenza di altre condizioni di base come obesità e diabete
Foruncoli Piodermiti suppurative causate in genere da infezioni stafilococciche e si manifestano a livello dei follicoli
Follicolite Piodermiti a carico del follicolo del pelo e possono agire in superficie (ostiofollicoliti) con pustole nei follicoli, o in profondità (follicoliti profonde)
Cheilite angolare Forma di piodermite superficiale che interessa gli angoli della bocca e causa eritema e fessurazioni
Intertrigine piogenica Piodermite superficiale che si sviluppa in aree cutanee molto vicine, sottoposte a un attrito o sfregamento permanente o intermittente; questo determina un aumento della temperatura e un eccesso d'umidità che può favorire la macerazione cutanea e la colonizzazione da parte dei batteri. L’intertrigine è molto frequente nelle persone sovrappeso
Patereccio (giradito) Infiammazione che colpisce le ultime falangi delle dita di mani o piedi
Idrosadenite suppurativa Malattia infiammatoria cronica che colpisce le zone cutanee come ascelle, regione ano-genitale e inguinale
Flemmone Infiammazione acuta del tessuto connettivo cellulare-adiposo che circonda i vari organi, con presenza di pus. Si verifica a causa di un’infezione localizzata che può estendersi sino a creare quadri molto gravi, fino alla necrosi tissutale
Fascite necrotizzante Grave infezione dei tessuti molli che colpisce gli strati più profondi della cute e si diffonde rapidamente attraverso la fascia superficiale e profonda dei tessuti molli sottocutanei

Piodermite, diagnosi

La diagnosi di piodermite si pone grazie alla valutazione clinica e agli esami colturali, utili per isolare il microrganismo responsabile dell’infezione.

Piodermite, trattamento

IL TRATTAMENTO DELLA PIODERMITE SI BASA SULL'USO DI:
Antibiotici topici In genere eritromicina, gentamicina o bacitracina. In ogni caso la scelta dell’antibiotico, da somministrare dipende dalla causa della piodermite
Antibiotici per via sistemica Si utilizzano in forme di piodermite particolarmente resistenti agli antibiotici topici e per prevenire complicanze da sepsi
Antisettici Impacchi ad azione topica con sostanze disinfettanti come la clorexidina o lo iodopovidone
Medicazione con garza Utile a isolare le lesioni. Vanno però evitate medicazioni e cerotti direttamente applicati sulla cute che inducono macerazione
Igiene personale adeguata Della persona e degli oggetti utilizzati

Piodermite, complicanze

Una complicanza frequente della piodermite è la trasmissione, attraverso le mani, dell’infezione da un’area corporea all’altra. Complicanze molto gravi potrebbero essere:

  • sindrome da shock tossico da stafilococchi o streptococchi
  • necrosi epidermica stafilococcica

Piodermite, prognosi

Nel caso di infezioni non complicate dall’interessamento degli organi interni la prognosi è buona, specie se la diagnosi e il trattamento sono tempestivi. aside class="cadre">

Sitografia

Articoli correlati

Commento (0)