Nurse24.it
scrivi una email per avere maggiori informazioni

Infermiere Forense

Accordo Fnopi-Csm-Cnf: NSP, dubbi sui percorsi formativi

di Redazione

    Successivo

Dopo Bologna, Frosinone e Pordenone anche il movimento Noi Siamo Pronti (NSP) scrive alla alla Federazione Nazionale degli Ordini degli Infermieri (Fnopi) sull’intesa siglata con Csm e Cnf sugli infermieri forensi. La firma FNOPI nel protocollo ha prodotto sorpresa, dubbi sui percorsi formativi già intrapresi o che intendevamo intraprendere.

Noi Siamo Pronti: la professione è parte della nostra vita

Un protocollo che continua a far discutere quello siglato dalla Fnopi con il CSM ed il Consiglio nazionale forense. Dopo quelli di BolognaFrosinone e Pordenone, anche il movimento Noi Siamo Pronti esprime le proprie perplessità intorno ad un accordo che non ha cosiderato in nessuno modo il Master in ambito giuridico e forense.

Questo protocollo ha prodotto sorpresa, dubbi sui percorsi formativi già intrapresi o che intendevamo intraprendere e ci induce  scrive la presidente di NSP - Nicoletta Rizzato - a chiedere: quali sono i progetti e le eventuali ridefinizioni per la formazione post laurea in infermieristica e in scienze infermieristiche; quale posizione verrá assunta sui master previsti dalla L.43/06; come si procederà per la formazione specialistica prevista fin dal D.M. 739/94.

La Professione è parte della nostra vita: in essa ci sono le nostre speranze e ciò che segna il nostro futuro. Per programmare percorsi formativi che possano dare lustro a quel futuro, però, è necessario avere chiarezza su quale sia la strada che si vuol far percorrere a tutti noi e alla nostra professione, conclude Rizzato.

Ritorna al sommario del dossier Infermiere Forense

Commento (0)