Nurse24.it
Partecipa al webinar gratuito su Salute.LIVE

pronto soccorso

Infermieri di triage, per Radio Globo non sono affidabili

di Redazione

Se vado ad un Pronto soccorso, ma è possibile che mi deve valutare uno che ha fatto una triennalina in scienze infermieristiche? Io vorrei un dottore. Quando uno sta male cosa fa, va da un dottore o da uno delle pulizie? Perché l’infermiere fa anche pulizie, pulisce anche la gente. Sono queste le improvvide, offensive e false informazioni diffuse nel corso della trasmissione "The morning show" per le quali la Federazione nazionale degli infermieri (Fnopi) ha fatto partire la diffida a Radio Globo. A distanza di 24 ore in un comunicato ufficiale la Direzione della Radio prende le distanze da quanto espresso dal conduttore.

Radio Globo: non c'è da fidarsi degli infermieri al triage. Fnopi diffida

In situazioni come quella dell'emergenza coronavirus l'ultima cosa da fare è quella di creare allarmismi inutili, diffondendo affermazioni irresponsabili e mendaci, soprattutto intorno a figure sanitarie, che in questi giorni, fuori dal disordine organizzato di parte dei media e della comunicazione politica, stanno lavorando senza sosta.

Ma la puntata del 25 febbraio di "The Morning Show" - il programma di Radio Globo "senza tabù e peli sulla lingua" - è andata decisamente nella direzione opposta.

Io non sto così tranquillo… se vado ad un Pronto soccorso, ma è possibile che mi deve valutare uno che ha fatto una triennalina in scienze infermieristiche? Io vorrei un dottore. Quando uno sta male cosa fa, va da un dottore o da uno delle pulizie? Perché l’infermiere fa anche pulizie, pulisce anche la gente

Non avranno peli sulla lingua quelli di "The Morning Show", ma ce ne vuole di pelo sullo stomaco per concepire simili affermazioni. Informazioni false, improvvide e offensive, che hanno portato la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi) ad inviare una diffida all'emittente radiofonica.

Non è bastato l'intervento di un infermiere in ascolto, che ha tentato di far capire come sia organizzato il setting dell'emergenza-urgenza, ad evitare l'ennesimo pesante e ingiusto danno di immagine per la professione infermieristica.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commenti (2)

Nursing Up Lazio

Avatar de l'utilisateur

6 commenti

...ma ho scritto anche a Radio Globo, è giusto che tutti i colleghi sappiano, ma anche che scrivano a sti scenziati!

#2

2a

Io gli ho scritto alla mail: info@ radioglobo .it

Fareste bene a farlo tutti, non solo l'ordine, debbono sentire, forte il nostro dissenso! Questo il mio messaggi: "La presente per dirVi che è stato piuttosto deludente sentire uno dei vostri esponenti, non saperei dire se giornalista, descrivere l'attività di un infermiere triagista!

UNA VOLTA I GIORNALISTI, QUELLI SERI, SI DOCUMENTAVANO PRIMA DI ESPRIMERE UN PARERE, UN PUNTO DI VISTA. Ora si parla a vanvera! …mi piacerebbe conoscere il percorso di studi dello “scienziato” che parla! Piuttosto deludente la vostra inesauribile incompetenza. Stiamo diffondendo la vostra registrazione, anche tra i nostri pazienti, che a differenza vostra, ci stimano, perchè ci hanno visto operativi, ed hanno provato giovamento grazie alla nostra competenza.
L'infermiere in un pronto soccorso non valuta nessuno, ma assegna un codice di priorità, secondo metodiche internazionali! Studiano per fare ciò!
Comunque, se non volete trovare un infermiere in triage, non dovete cambiare stato, ma pianeta!
Il triage è prerogativa degli infermieri in tutto il mondo!

Buona serata!

Coordinamento Regionale Nursing Up Lazio
Laura Rita Santoro"

Nursing Up Lazio

Avatar de l'utilisateur

6 commenti

Ho scritto citando il vostro articolo all'ordine dei giornalisti. Gli infermieri sono stanchi di tanta arroganza!

#1

ALL'ORDINE DEI GIORNALISTI

Oggi ho inviato una PEC all'ordine dei giornalisti: disciplina@ cert. odg. roma. it

L'argomento era: "INFERMIERI DI TRIAGE, PER RADIO GLOBO NON SONO AFFIDABILI"
https://www.nurse24.it/infermiere/attualita-infermieri/triage-per-radio-globo-non-sono-affidabili.html
Vi scrivo poichè sono piuttosto delusa dalla modalità di fare giornalismo di certi vostri iscritti.
Una volta i giornalisti erano persone serie si documentava, studiava ciò che si preparava a scrivere.
Erano persone stimabili come proprietà di linguaggio e cultura! ...da infermiera, leggo spesso articoli imbarazzanti, dove gli infermieri, per semplificare l'informazione, vengono accusati di furti, stupri ecc. Nei casi più felici, si scopre, leggendo l'articolo che si tratta di altre figure professionali.
La stampa che "dovrebbe" fare informazione, quindi informare di altre figure professionali, presenti in una struttura sanitaria, se ne frega!
Oggi l'ennesimo attacco agli infermieri, nella stazione ragio globo, un incaricato denigrava il personale infermieristico che si occupa di triage.
Un informazione del genere, denigra il personale, ma confonde anche l'utenza, ne mina il rapporto di tipo fiduciario.
Immaginavo che i giornalisti avessero dei principi etici.
Ora si parla a vanvera! …mi piacerebbe conoscere il percorso di studi dello “scienziato” che parla! Piuttosto deludente l'inesauribile incompetenza. Stiamo diffondendo la registrazione, anche tra i nostri pazienti, che a differenza di molti oratori, ci stimano, perchè ci hanno visto operativi, ed hanno provato giovamento grazie alla nostra competenza.
Non è competenza nostra pulire un "culo", ma se necessario sappiamo farlo, e con rispetto! ...ma sappiamo anche far funzionare un apparecchio di aferesi, un apparecchiatura i rianimazione, come molto altro!
Non capisco perchè non sia chiaro che un 'infermiere, in un pronto soccorso, non valuta nessuno, ma assegna un codice di priorità, secondo metodiche internazionali! Studiano e fanno refresh, aggiornamenti a intervall