Nurse24.it
entra a far parte della community di priofessionistidellasalute.it >

Emergenza-Urgenza

RCP paziente adulto, principali modifiche nell’algoritmo

di Giacomo Sebastiano Canova

Le raccomandazioni per il supporto vitale di base degli adulti (BLS) e il supporto vitale cardiovascolare avanzato (ACLS) sono combinate nelle Linee guida 2020. Le nuove modifiche principali includono quanto segue.

Aggiornamento linee guida AHA per RCP paziente adulto

  • Algoritmi avanzati e ausili visivi forniscono una guida facile da ricordare per gli scenari di rianimazione BLS e ACLS
  • È stata ribadita l’importanza dell’inizio precoce della RCP da parte di soccorritori laici
  • Le precedenti raccomandazioni sulla somministrazione di epinefrina sono state riaffermate, con enfasi sulla sua somministrazione precoce
  • Si suggerisce l’uso di feedback audiovisivi simultanei come mezzo per mantenere la qualità della RCP
  • La misurazione continua della pressione sanguigna arteriosa e della EtCO2 durante la rianimazione avanzata può essere utile per migliorare la qualità della RCP
  • Sulla base delle prove più recenti, l’uso di routine della doppia defibrillazione sequenziale non è raccomandato
  • L’accesso endovenoso è la via preferita di somministrazione del farmaco durante la rianimazione avanzata. L’accesso intraosseo è accettabile se l’accesso IV non è disponibile
  • La cura del paziente dopo il ritorno della circolazione spontanea (ROSC) richiede un’attenzione particolare all’ossigenazione, al controllo della pressione sanguigna, alla valutazione dell’intervento coronarico percutaneo, alla gestione mirata della temperatura e alla neuroprognosticazione multimodale
  • Poiché il recupero dall’arresto cardiaco prosegue molto tempo dopo il ricovero iniziale, i pazienti devono ricevere una valutazione formale e supporto per i loro bisogni fisici, cognitivi e psicosociali
  • Dopo una rianimazione, il debriefing per i soccorritori laici o professionisti e per gli operatori sanitari ospedalieri può essere utile per sostenere la loro salute mentale e il loro benessere
  • La gestione dell’arresto cardiaco in gravidanza si concentra sulla rianimazione materna, con preparazione al parto cesareo precoce perimortem, se necessario, per salvare il bambino e migliorare le possibilità di successo della rianimazione della madre

Algoritmi e ausili visivi

Il gruppo di scrittura ha riesaminato tutti gli algoritmi e ha apportato miglioramenti mirati agli ausili per l’allenamento visivo per garantire la loro utilità come strumenti point-of-care e riflettere sulle evidenze più recenti.

Le principali modifiche agli algoritmi e ad altri aiuti alle prestazioni includono quanto segue:

- Un sesto anello, “recupero”, è stato aggiunto alle Catene di sopravvivenza per l’arresto cardiaco extra- ed intra-ospedaliero

- L’algoritmo universale per l’arresto cardiaco degli adulti è stato modificato per enfatizzare il ruolo della somministrazione precoce di adrenalina per i pazienti con ritmi non defibrillabili

- Sono stati aggiunti due nuovi algoritmi di emergenza associati agli oppioidi per soccorritori laici

Soccorritori professionisti

- L’algoritmo di cura post-arresto cardiaco è stato aggiornato per sottolineare la necessità di prevenire l’iperossia, l’ipossiemia e l’ipotensione

- È stato aggiunto un nuovo diagramma per guidare e informare la neuroprognosticazione

- È stato aggiunto un nuovo algoritmo di trattamento dell’arresto cardiaco in gravidanza

entra a far parte della community di priofessionistidellasalute.it >

Commento (0)