Nurse24.it

Patologia

Nicturia, cause e sintomi di una disfunzione urinaria

di Alba Tavolaro

Si definisce nicturia la necessità di urinare frequentemente durante la notte tanto da costringere il paziente a svegliarsi per urinare. È una condizione molto comune spesso associata alla poliuria e tende ad aumentare con l’età.

Disfunzioni urinarie: Cos'è e come si manifesta la nicturia

uomo va in bagno di notte

La nicturia è una disfunzione urinaria che interrompe il sonno del paziente

La nicturia è un disturbo multifattoriale presente in diverse condizioni. Spesso il paziente non ha difficoltà ad accettarla e riesce a riprendere facilmente il sonno mentre in altri casi può compromettere pesantemente la qualità della vita e costringe il paziente a rivolgersi al medico.


Non ci sono evidenze che indichino il numero delle minzioni notturne per definire la nicturia ed essa può essere dovuta a molteplici cause. Molti pazienti che riferiscono nicturia hanno una funzione vescicale e diuresi normale, tanto che spesso è sufficiente variare le abitudini nell’assunzione di liquidi per risolvere il disturbo.

Durante l’accertamento possono essere riferiti disturbi del sonno, dovuti a molte cause tra cui disturbi psichici, assunzione inappropriata di liquidi durante la notte, insufficienza cardiaca congestizia, prolasso ginecologico nelle donne, ecc.

In primo luogo può essere utile suggerire l’uso di un diario minzionale per registrare sia la modalità di assunzione e il volume dei liquidi introdotti, sia della frequenza delle minzioni e la diuresi delle 24 ore.

Il diario ha lo scopo di valutare le abitudini del paziente circa l’assunzione di liquidi, valutare la capacità funzionale della vescica che può risultare ridotta, se il disturbo è associato a poliuria e se quest’ultima è solo notturna oppure è presente nelle 24 ore.

Visto l’impatto significativo della nicturia sulla qualità della vita, è importante che le cause siano diagnosticate accuratamente in modo da poter fornire un trattamento efficace.

Le possibili cause di nicturia sono:

  • poliuria nelle 24 ore (diabete, polidipsia primitiva, patologie psichiatriche)
  • poliuria notturna: aumento del volume urinario durante la notte tipica per esempio nello scompenso cardiaco congestizio. Può verificarsi nelle apnee notturne, edemi periferici
  • alterazioni della funzionalità vescicale che si verificano in caso di ostruzione, iperattività della vescica, neuropatie, infezioni, cistite interstiziale, neoplasie
  • malattie cardiopolmonari
  • malattia di Parkinson
  • Abuso di alcol.

Il trattamento della nicturia varia a seconda delle cause.

Nelle patologie i cui sintomi comprendono la nicturia, il loro trattamento può controllare o risolvere la sintomatologia.

In alcuni casi è sufficiente modificare le abitudini e lo stile di vita per ottenere un miglioramento del sintomo.

NurseReporter
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)