Nurse24.it

farmaci

Captopril

di Chiara Vannini

Captopril è un farmaco antipertensivo che fa parte della famiglia degli antipertensivi ACE inibitori, indicato per il trattamento di ipertensione arteriosa, disfunzione ventricolare sinistra, nefropatia diabetica. Comunemente assunto per via orale, in compresse, Captopril può essere assunto in associazione ad altri antipertensivi.

Cos’è Captopril e qual è il suo meccanismo d’azione

Captopril è un farmaco antipertensivo che fa parte della famiglia degli antipertensivi ACE inibitori ma, oltre all’effetto antipertensivo, è in grado di migliorare la contrattilità ventricolare. Come ACE inibitore la sua principale funzione si esplica impedendo la vasocostrizione periferica e la ritenzione idrica.

L’effetto terapeutico si ha dopo 15 minuti dall’assunzione, con un picco plasmatico dopo circa 90 minuti.

Captopril viene assorbito rapidamente a livello gastrointestinale, e viene assorbito circa il 75% della molecola con un migliore assorbimento a stomaco vuoto. Viene escreto per via renale entro 12 ore dall’assunzione.

Captopril: indicazioni

Captopril è un farmaco indicato nel trattamento di:

  • Ipertensione arteriosa
  • Disfunzione ventricolare sinistra nei pazienti post – infartuati per ridurre le recidive e migliorare la vascolarizzazione coronarica
  • Nefropatia diabetica, per rallentare il danno renale

Captopril: controindicazioni ed effetti collaterali

Le principali controindicazioni riguardano l’intolleranza al principio attivo.

Fra gli effetti collaterali principali ci sono:

  • Reazioni cutanee con rash, prurito e orticaria
  • Perdita del gusto o diminuzione del gusto: è un fenomeno limitato nel tempo (2-3 mesi) associato o meno a perdita di peso
  • Problematiche renali: proteinuria, ovvero presenza di proteine nelle urine; aumento di azotemia o della creatinina
  • Neutropenia
  • Tachicardia

Captopril: interazioni con altri farmaci

Captopril può essere assunto in associazione ad altri antipertensivi, in particolare diuretici tiazidici e diuretici dell’ansa, e beta – bloccanti.

Non dovrebbe essere assunto in concomitanza a:

  • vasodilatatori come la nitroglicerina
  • FANS, perché possono aumentare il rischio di peggioramento della funzionalità renale
  • litio, perché gli ACE – inibitori aumentano la concentrazione plasmatica del litio e di conseguenza i sintomi da tossicità da litio
  • ipoglicemizzanti, perché gli ACE – inibitori possono aumentare l’effetto ipoglicemizzante del farmaco

Via di somministrazione e forme farmaceutiche

Captopril viene comunemente assunto per via orale, in compresse.

In commercio sono presenti dosaggi da 25 mg e da 50 mg e il nome commerciale più diffuso è Capoten®.

NurseReporter
Articoli correlati

Commento (0)