Nurse24.it

Emergenza-Urgenza

Triage di bancone

di Giacomo Sebastiano Canova

Il Triage di bancone (modello ideato in Italia) viene svolto da personale infermieristico il cui limite sta nella carenza di spazi per una valutazione oggettiva a disposizione del triagista.

Il modello organizzativo di triage di bancone

Nel modello di triage di bancone non sono previsti il rilevamento dei parametri vitali e l’esecuzione di accertamenti utili per una valutazione completa del paziente, che si basa in questo modello solamente sull’intervista dello stesso.

Vengono così raccolti molti reperti soggettivi, ma la valutazione oggettiva è carente, in quanto manca la valutazione di tutti i dati misurabili e dell’oggettività clinica.

Tra i modelli organizzativi di triage, il triage di bancone, così come non prevede la misurazione dei parametri vitali del paziente, non prevede l’ispezione dell’area corporea interessata e l’esecuzione di accertamenti mirati quali la palpazione, l’auscultazione oppure l’esecuzione di valutazioni dello stato neurologico.

A differenza dei sistemi precedenti, però, questo sistema di triage prevede la rivalutazione del paziente ad intervalli prestabiliti, sempre però secondo parametri soggettivi.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)