IPASVI

Assicurazione infermieri: Gara europea per identificare broker

di Redazione

    Successivo

Parte la gara europea per garantire agli oltre 400mila infermieri al lavoro in Italia la copertura assicurativa prevista dalla legge. Verrà poi bandita un'ulteriore gara europea per l’affidamento della copertura assicurativa. Le due gare hanno lo scopo di selezionare la migliore proposta assicurativa per consentire ai professionisti infermieri di assicurarsi investendo le loro risorse in base a tariffe omogenee e controllate a livello nazionale.

Assicurazione infermieri: Due gare europee per selezionare le migliori proposte

La prima gara europea è funzionale all'individuazione del broker

Prima tappa è la gara, sempre europea, per l'affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo per i quattro ambiti previsti dalla legge sulla responsabilità professionale per i quali la federazione Ipasvi sottoscriverà singole convenzioni ad adesione diretta dei propri iscritti:

  • responsabilità civile professionale
  • responsabilità patrimoniale
  • responsabilità civile per colpa grave
  • responsabilità per danno erariale.

La federazione Ipasvi conta circa 400.000 iscritti, di cui circa 30.000 infermieri liberi professionisti, i dirigenti infermieristici sono invece circa 1.300 e i coordinatori del servizio infermieristico circa 10.000.

Il bando di gara, pubblicato sul sito ufficiale Ipasvi e sulla Gazzetta Ufficiale, V serie speciale - Contratti pubblici n. 87 del 31 luglio 2017, scade alle 12 del 18 settembre. La prestazione del broker individuato dalla selezione, sarà remunerata esclusivamente dalle provvigioni corrisposte dalla compagnie di assicurazioni, nella misura della percentuale indicata nell'offerta economica del concorrente aggiudicatario.

I servizi richiesti riguardano l'identificazione, analisi e valutazione dei rischi, l'elaborazione di piani di lavoro in previsione della procedura europea a evidenza pubblica, che sarà indetta per l'individuazione della compagnia assicuratrice che fornirà le polizze assicurative per i rischi sopra indicati nella forma di convenzione ad adesione individuale; costante aggiornamento sulle problematiche e sulla legislazione che riguarda gli obblighi assicurativi delle libere professioni.

Il servizio di brokeraggio prevede la gestione dei contratti assicurativi, controllo sull'emissione della documentazione contrattuale, controllo sulle scadenze e su ogni attività amministrativa-contabile, gestione dei sinistri attivi e passivi, in stretta relazione con gli assicuratori e i soggetti da questi incaricati (liquidatori, periti, loss adjuster ecc.), elaborazione di un rapporto annuale che sintetizzi i principali elementi del programma assicurativo, che riassuma gli interventi effettuati e le attività da attuare a breve e medio termine.

Una volta compiuto questo passaggio, verrà bandita una ulteriore gara europea per l'affidamento della copertura assicurativa, in base a quanto identificato e valutato dalla federazione Ipasvi e dal broker prescelto.

Le due gare hanno lo scopo di selezionare la migliore proposta assicurativa per consentire ai professionisti infermieri di assicurarsi investendo le loro risorse in base a tariffe calmierate, omogenee e controllate a livello nazionale nella massima tranquillità della migliore copertura dai rischi professionali.

Ritorna al sommario del dossier Responsabilità Professionale

Commento (0)