Nurse24.it
scopri i master dell'Università Telematica Pegaso in convenzione con Nurse24

Pubblico Impiego

Visite fiscali, i numeri Inps del primo trimestre 2018

di Redazione

Pubblico Impiego

    Successivo

Nei primi tre mesi del 2018 il numero di certificati di malattia è aumentato rispetto allo stesso periodo del 2017. Lo fa sapere l’Inps, che ha pubblicato l’Osservatorio statistico sul “Polo unico di tutela della malattia” relativo al primo trimestre c.a. Un aumento che risulta più contenuto tra i lavoratori pubblici appartenenti al Polo unico (3,1%) rispetto ai dipendenti del privato (12,4%), mentre a livello territoriale si evidenzia una differenziazione per entrambi i settori con maggiore aumento al Nord (4,7% del pubblico rispetto al 14,2% del privato).

Polo unico di tutela della malattia, i dati Inps del primo trimestre 2018

L’Inps ha pubblicato l’Osservatorio statistico sul “Polo unico di tutela della malattia” con i dati relativi al 1° trimestre 2018. Dalle statistiche emerge l’incremento del numero dei certificati di malattia rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’incremento si è registrato soprattutto tra i dipendenti del settore privato (12,4%), mentre più contenuto è quello tra i lavoratori pubblici appartenenti al Polo unico (3,1%).

A livello territoriale si registrano differenze in entrambi i settori, con l’incremento maggiore al Nord (4,7% del pubblico rispetto al 14,2% del privato).

Numero dei certificati medici per area geografica Nord Centro Sud TOTALE
2017 Privato assicurato 2.288.333 830.065 1.051.240 4.169.638
Pubblico Polo unico 676.352 395.881 768.212 1.840.445
2018 Privato assicurato 2.612.258 927.117 1.146.116 4.685.491
Pubblico Polo unico 708.363 399.895 789.795 1.898.053
Variazioni % Privato assicurato 14,2% 11,7% 9,0% 12,4%
Pubblico Polo unico 4,7% 1,0% 2,8% 3,1%

La percentuale dei lavoratori con almeno un giorno di malattia sul totale dei lavoratori passa invece, nel settore privato, dal 23% del 2017 al 26% del 2018, con un incremento di tre punti percentuali, mentre nel settore pubblico passa dal 35% del 2017 al 36% del 2018.

Le visite mediche effettuate dall’Inps

Sempre per il periodo di riferimento, l’Istituto ha effettuato un numero di visite mediche per i dipendenti pubblici del Polo unico poco al di sotto di quelle per i dipendenti privati assicurati (101mila nel pubblico e 123mila nel privato), pur in presenza di un numero di certificati medici di gran lunga inferiore (1,9 milioni rispetto a 4,7 milioni).

Certificati di malattia Anno 2017 2018
Comparto Assicurato/Polo unico Numero certificati Numero beneficiari Numero certificati Numero beneficiari
Pubblico Polo unico 1.840.445 982.457 1.898.053 1.000.785
Non polo unico 135.262 78.549 138.144 80.528
TOTALE 1.975.707 1.061.006 12.036.197 1.081.313
Privato Assicurato 1.840.445 982.457 1.898.053 1.000.785
Non Assicurato 1.049.289 660.361 1.182.112 727.257
TOTALE 5.218.927 3.041.002 5.867.603 3.385.062

Il Polo unico Inps per le visite fiscali è entrato in vigore il 1° settembre 2017; da quella data l’Istituto effettua visite mediche sia su richiesta delle pubbliche amministrazioni, in qualità di datori di lavoro, sia d’ufficio, mentre l’Osservatorio monitora il fenomeno dell’astensione per malattia dal lavoro incrociando i dati relativi al numero di certificati inviati dai medici e le visite di controllo effettuate dall’Istituto.

Visite fiscali, le fasce di reperibilità

Nell'ultima direttiva nazionale riguardante la malattia l'Inps ha chiarito alcuni importanti aspetti, tra i quali le fasce di reperibilità, sia per i dipendenti pubblici che per quelli del settore privato, ricordando che la visita può essere effettuata tutti i giorni, feriali e festivi.

Dipendente privato Dipendente pubblico

10.00 - 12.00

17.00 - 19.00

9.00 - 13. 00

15.00 - 18.00

Si può assentare solo in caso di:
- visite mediche urgenti che non possono essere effettuate in altre fasce orarie
- gravi motivi famigliari - cause di forza maggiore
Il dipendente è esonerato dalla reperibilità in caso di:
- patologie gravi che richiedono terapie salvavita
- causa di servizio che abbia dato luogo alla menomazione
- patologie connesse alla situazione di invalidità > 67%

Ritorna al sommario del dossier Pubblico Impiego

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)