Nurse24.it
scopri i master dell'Università Telematica Pegaso in convenzione con Nurse24

Pubblico Impiego

Come funziona il sistema delle relazioni sindacali in sanità

di Chiara Vannini

Pubblico Impiego

    Precedente Successivo

Il sistema delle relazioni sindacali si basa sui principi di responsabilità, correttezza, buona fede e trasparenza dei comportamenti e mira a prevenire i conflitti interni. L’obiettivo delle relazioni sindacali è quello di operare nell’interesse dei lavoratori, migliorando la presa di decisioni e con l’obiettivo di sostenere la crescita professionale e l’aggiornamento del personale, i processi di innovazione organizzativa e di riforma della pubblica amministrazione.

Relazioni sindacali in sanità, obiettivi e strumenti

I sindacati sono parte integrante della contrattazione aziendale; difatti, sia i sindacati confederali (Cgil, Cisl e Uil) che i sindacati di categoria (Nursind, Nursing Up, ecc.) entrano in gioco attivamente nel momento in cui viene stilato un contratto collettivo, ma anche (e soprattutto) quando ci si ritrova al tavolo di un’azienda sanitaria a decidere, tra le altre cose, i regolamenti aziendali e la distribuzione dei fondi economici.

Sono i sindacati che, insieme ai dirigenti delle aziende sanitarie, creano i regolamenti come quello dell’orario di lavoro, del part-time o delle progressioni economiche ed è solo dopo aver trovato accordi comuni che i vari documenti vengono firmati e i regolamenti diventano operativi.

Il nuovo Ccnl Sanità in fase di definizione, ridefinisce in parte la sezione dedicata alle relazioni sindacali.

Il sistema delle relazioni sindacali viene definito come lo strumento necessario per costruire relazioni con l’Azienda, attraverso una partecipazione consapevole, un dialogo costruttivo e trasparente, la reciproca considerazione dei rispettivi diritti ed obblighi, nonché la prevenzione e risoluzione dei conflitti.

L’obiettivo delle relazioni sindacali è quello di operare nell’interesse dei lavoratori, migliorando la presa di decisioni e con l’obiettivo di sostenere la crescita professionale e l’aggiornamento del personale, i processi di innovazione organizzativa e di riforma della pubblica amministrazione.

L'Aran, al suo interno, prevede un osservatorio che ha il compito di monitorare i casi e le modalità con cui ciascuna Azienda assume gli atti adottati; prevede anche il confronto su specifici temi contrattuali che assumono una rilevanza generale, anche al fine di prevenire il rischio di contenziosi.

Ritorna al sommario del dossier Pubblico Impiego

NurseReporter

Commento (0)