Nurse24.it

Sciopero Pubblico Impiego

Infermieri in piazza per un contratto dignitoso, adesione del 4%

di Sara Di Santo

Pubblico Impiego

    Successivo

È in corso lo sciopero nazionale degli infermieri proclamato dai sindacati di categoria Nursing-up e Nursind per il mancato rinnovo del contratto di lavoro del comparto Sanità. Si prevedono disagi negli ospedali e nelle sale operatorie per l’intera giornata; garantiti solo gli interventi di urgenza.

Sciopero infermieri: Lasciati in mutande, meritiamo contratto dignitoso

Un contratto dignitoso, un riconoscimento professionale e sociale degno della preparazione e dell’attività quotidiana che mettono in campo.

Gli infermieri lo stanno rivendicando proprio in queste ore sotto la pioggia battente, in piazza Santi Apostoli a Roma. E proprio a Roma è ancora in corso l'estenuante trattativa all'Aran sul rinnovo del contratto sanità.

In piazza c'è chi ci è andato con cuffie e mascherine, "l'abbigliamento da lavoro", e chi, nonostante la pioggia, si è spogliato dei vestiti per esprimere l'esasperazione di un'attesa lunga, troppo lunga per un rinnovo del contratto che ancora è in sospeso.

Definita irricevibile la proposta del Governo di chiudere il contratto del comparto Sanità con la mancia degli 85 euro mensili dal presidente Nursing-up Antonio De Palma, che continua: Dovevano costituire una base di partenza della discussione per il personale infermieristico, demansionato e invecchiato dal blocco del turnover.

È infatti vergognosa - afferma il presidente Nursing-up - la bozza di un contratto al ribasso che non tiene conto di tutte le richieste da noi avanzate in questi anni. Da qui la decisione dello sciopero e la manifestazione in piazza Santi Apostoli oggi a Roma, per chiedere alle istituzioni un cambiamento serio.

Più morbida, ma non per questo meno decisa la posizione di Cisl Fp, per la quale "allo stato attuale delle cose il testo non risponde alle aspettative del comparto. Dobbiamo lavorare ancora per migliorarlo" e di Fsi-Usae, che vede ancora molti nodi nella trattativa e che fa del rinnovo del contratto una questione di giustizia professionale.

Nursing Up: Sciopero riuscito, i dati dalle Asl e dai dirigenti sindacali

Sciopero riuscito: hanno incrociato le braccia circa l'80% degli infermieri italiani. A parlare sono i dati forniti dalle Asl e dai dirigenti sindacali Nursing Up presenti sul territorio che hanno registrato il blocco della maggioranza delle attività sanitarie, fatti salvi i servizi garantiti secondo quanto prevedono i contingenti minimi e le urgenze.

Lo fanno sapere dal sindacato in una nota, dove si legge che la situazione al momento tra centro, nord e sud Italia risulta in tilt.

Rilevazione adesione allo sciopero del Ministero

AGGIORNAMENTO del 02/03/2018
PERSONALE TENUTO AL SERVIZIO NELLA GIORNATA DI SCIOPERO(a) PERSONALE ASSENTE PER ALTRI MOTIVI PERSONALE ADERENTE ALLO SCIOPERO PERCENTUALE ADESIONI SUL PERSONALE RILEVATO TRATTENUTE SULLE RETRIBUZIONI €
SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE 76.706 18.844 2.684 4,64 130.658,84
a) Dato comunicato dal Ministero della Salute.


Le percentuali sono state calcolate sul personale rilevato, escluso, ove comunicato, quello assente per motivi diversi dallo sciopero (ferie, malattia, ecc.).2.684

Ritorna al sommario del dossier Pubblico Impiego

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)