Nurse24.it
scopri i master dell'Università Telematica Pegaso in convenzione con Nurse24

lavoro

Ausl Romagna, via alle stabilizzazioni: 120 infermieri e 50 Oss

di Redazione

Pubblico Impiego

    Successivo

L’Ausl Romagna apre la strada alla stabilizzazione dei precari: pubblicati due bandi che prevedono e assunzioni a tempo indeterminato di 240 dipendenti, fra cui 120 infermieri e 50 operatori socio sanitari. I bandi scadono il 19 marzo e le graduatorie saranno valide fino a tutto il 2020.

Stabilizzazione Ausl Romagna: 240 tra infermieri e operatori precari

il pronto soccorso di rimini

Il Pronto soccorso dell'Ospedale Infermi di Rimini

Si apre la strada alle stabilizzazioni per i dipendenti precari dell’Ausl Romagna. Sono stati pubblicati, infatti, due bandi che prevedono le assunzioni a tempo indeterminato di 240 dipendenti dell’Ausl Romagna in possesso dei requisiti previsti dalle norme in materia, fra cui 120 infermieri e 50 operatori socio-sanitari.

Le graduatorie, spiga Roberto Baroncelli, segretario generale del sindacato Fp Cisl Romagna, saranno valide fino a tutto il 2020, motivo per cui si profila una “concreta possibilità di altre nuove assunzioni nei prossimi anni, oltre alle attuali 240. Riteniamo queste tre opportunità un’occasione importante – dichiara Baroncelli – sia per i precari della sanità romagnola, che attendono da tempo la stabilizzazione, sia per gli utenti che avranno così garantita una continuità nella qualità del servizio offerto”.

È stato pubblicato anche un terzo bando dal carattere ricognitivo, in attesa della definizione dei fabbisogni occupazionali dei profili non indicati nei primi due avvisi. A presentare domanda per questo avviso, dovranno essere tutti coloro i quali posseggono i requisiti, ma il cui profilo non è stato indicato espressamente nei primi due.

Ritorna al sommario del dossier Pubblico Impiego

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)